Teatro Di Cagno omaggia Pino Daniele

Venerdì 11 marzo il Teatro di Cagno di Bari rende omaggio al grande artista Pino Daniele, scomparso a gennaio dell’anno scorso. E lo fa con uno spettacolo musicale di Alfredo De Giovanni intitolato “Ho sete ancora”, liberamente tratto dall’omonimo libro, un’antologia di racconti a lui dedicata edita da “Iocisto Edizioni”, la prima libreria d’Italia ad azionariato popolare. Per rendere omaggio al musicista partenopeo “Iocisto” ha chiesto a sedici protagonisti della scena letteraria e giornalistica italiana, tutti napoletani o a vario titolo legati a Napoli, di lasciarsi ispirare da una sua canzone, traendone liberamente un racconto. Dunque sedici canzoni per sedici racconti da “Je so’ pazzo” a “Chiove” a “Appucundria” a “Napule è”. Ciascuno ne ha tratto una personale narrazione, tra elementi autobiografici, suggestioni ispirate dalla città e ricordi.
Lo spettacolo si snoda attraverso le impressioni tratte dal testo con la musica di Pino Daniele cantata ed eseguita dal vivo da Floriana Ferrante, Domenico Lopez, chitarra, Alfredo De Giovanni, voce narrante e chitarra, Umberto Calentini, contrabasso, Giovanni Chiapparino, percussioni.
Il libro, “Ho sete ancora” inoltre, è impreziosito da un ricordo di John Turturro e un’introduzione di Federico Vacalebre.
Lo spettacolo riflette molti aspetti di Napoli, la sua bellezza, la sua forza evocativa, cui Pino Daniele seppe dare voce e musicalità. Gli autori, coordinati da Titti Marrone, sono: Maurizio Braucci (“Bella ‘Mbriana”), Antonella Cilento (“Terra mia”), Marco Ciriello (“Notte ca se ne va”), Maurizio de Giovanni (“I so’ pazzo”), Diego De Silva (“Sulo pe’ parlà”), Francesco Durante (“Chiove”), Francesco Forlani (“E cerca ‘e me capì”), Enrico Ianniello (“Appucundria”), Peppe Lanzetta (“Donna Cuncetta”), Lorenzo Marone (“Alleria”), Titti Marrone (“Quando”), Antonella Ossorio (“Lazzari felici”), Silvio Perrella (“Santa Teresa”), Angelo Petrella (“Maluviento”), Luciano Scateni (“Sotto o’ sole”), Brunella Schisa (“Napule è”). Non solo risate e comicità. Il Teatro Di Cagno è anche musica d’autore che ripercorre repertori indimenticabili con l’obiettivo di mantenere sempre vivo il messaggio di grandi cantautori e musicisti dei giorni nostri.

Biglietto 12 euro
Prenotazione Obbligatoria
Botteghino ore 20.30
Sipario ore 21.00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *