Tentata violenza al ‘Cara’ di Bari

Due immigrati tunisini, ospiti del ‘Cara’ di Bari, sono stati arrestati la scorsa notte dalla polizia, uno con l’accusa di atti di libidine e tantata violenza sessuale, l’altro con l’accusa di resistenza a pubblici ufficiali, violenza e percosse. Si tratta di un 29enne ed un 23enne; il primo ha tentato violenza in danno di una cittadina marocchina, spinta in un bagno mentre si trovava con una figlioletta. Il pianto della bambina e le urla della donna hanno attirato l’attenzione del marito, che ha ingaggiato una colluttazione con il malfattore, riuscito a fuggire. Più tardi il tunisino ed un connazionale hanno cercato di aggredire con un coltello ed un rasoio il marito della donna, ma sono stati bloccati da altri ospiti del Cara e dalle forze dell’ordine, e poi rinchiusi nel carcere di Bari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *