Timac, riavviato proficuo rapporto tra istituzioni

“Sulla Timac nei giorni scorsi c’è stato un ingiustificato allarmismo sul quale abbiamo voluto fare immediata chiarezza dando nuovo slancio al rapporto tra le istituzioni coinvolte nei processi di monitoraggio e messa in sicurezza dell’area. Nonostante sia stato più volte confermato da Arpa Puglia il fatto che non vi siano rischi di natura sanitaria di concerto con il presidente della V commissione, Filippo Caracciolo, abbiamo subito ritenuto opportuno un incontro chiarificatore in sede istituzionale”. Così l’Assessore alla Qualità dell’Ambiente Mimmo Santorsola in relazione ai lavori della commissione consiliare di questa mattina sulle attività di messa in sicurezza operativa relative alla Timac Agro di Barletta.
“L’obiettivo della commissione odierna era quello di costruire una visione d’insieme del problema – spiega il presidente Filippo Caracciolo – perché si potesse ragionare in termini di area vasta e si giungesse quindi ad un confronto costruttivo sui passi successivi da compiere”.
Ai lavori hanno partecipato oltre alle strutture tecniche dell’Assessorato all’ambiente anche Arpa Puglia, i tecnici della Provincia Bat e del Comune di Barletta, la Asl territorialmente competente. Tra gli elementi emersi relativi all’esigenza di intervenire sulle contaminazioni della falda allargando il raggio d’azione all’intera area e la necessità di individuare una postazione fissa di monitoraggio dell’area.
La Regione ha dato ampie rassicurazioni sulla disponibilità ad individuare un percorso condiviso e a mettere a disposizione quanto necessario per gli interventi, contando sulla collaborazione e l’interazione proficua con gli altri attori della vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *