Tito, ridotti i costi di gestione rifiuti

Una riduzione dei costi totali della gestione dei rifiuti di circa 100mila euro rispetto allo scorso anno, derivanti prevalentemente dalla scelta di utilizzare il ribasso della gara proprio per questo scopo, alleggeriranno il carico fiscale dei contribuenti di Tito nella 2a e nella 3a rata. È quanto deciso dal Consiglio comunale che si è svolto il 30 aprile, e in cui sono state approvate le tariffe della Tari e il relativo piano finanziario. Nella stessa assise è stato presentato e approvato il conto di bilancio 2015 dell’ente, che evidenzia, tra l’altro, il raggiungimento degli obiettivi di armonizzazione del bilancio tra quanto previsto e quanto incassato e il rispetto del Patto di stabilità.
È stata presa d’atto da parte del Consiglio comunale anche della delibera del commissario ad acta che ha stabilito in 78 mila euro il valore dell’area parcheggio in via Roma (oggi piazzale Asunción), da riconoscere ai ricorrenti con un piano di rateizzazione a seguito della sentenza del Tar che ha accolto le motivazioni dei cittadini.
Il Consiglio comunale ha inoltre proceduto all’approvazione definitiva di due distretti urbani perequativi: Dup C2a e Dup B1b. Il primo è  ubicato a Tito scalo e prevede, in accordo con quanto previsto nel regolamento urbanistico, la realizzazione di un campetto di calcio a 5 in alternativa alla cessione del 30% della superficie costituente l’area di interventi. La proposta del Dup B1b, avanzata dalla società Bisva, segue la sua adozione in giunta comunale nel 2013 (delibera n.98/2013) ed è opportunamente integrata dalle risposte predisposte dal Servizio tecnico urbanistico del Comune alle osservazioni sollevate durante la precedente amministrazione da alcune forze politiche e da cittadini residenti nella zona interessata.
È stato inoltre istituito il mercato quindicinale, nel primo e nel terzo lunedì del mese dalle ore 8 alle 14, nell’area Pip a Tito scalo, in via Enrico De Nicola. La scelta del giorno è stata adottata dopo l’interlocuzione con le relative associazioni di categoria, che hanno ricordato che il commercio su aree pubbliche non si può svolgere in contemporanea con quello dei paesi confinanti, e sul fatto che nelle settimane pari, precisamente il giovedì, il mercato si svolge già nel centro urbano di Tito. A breve sarà pubblicato il bando che, una volta espletato, darà operatività al mercato, in cui sono previsti 23 posteggi per la vendita.
È stato infine approvato il regolamento per l’adozione di aree verdi, che prevede la possibilità per le persone fisiche e giuridiche di adottare aree pubbliche curandone la manutenzione, ed è stato aggiornato il piano di Protezione civile, ovvero lo strumento con cui il comune predispone e coordina gli interventi di soccorso a tutela della popolazione e dei beni, su cui Tito si è candidato come comune pilota nel 2013.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *