Tre mesi di inibizione per il patron del Bari, Giancaspro

Ventimila euro di ammenda al Bari e tre mesi di inibizione a Cosmo Antonio Giancaspro, presidente del Consiglio di Amministrazione e legale rappresentante della società: queste le decisioni adottate dal Tribunale Federale Nazionale, in accoglimento del deferimento. Giancaspro era stato deferito “per non aver consentito alla Società Deloitte & Touche Spa, incaricata dalla Co.Vi.So.C, di svolgere l’attività di verifica ispettiva richiesta il 20 aprile scorso e per non aver prodotto alla Co.Vi.So.C. ed alla Società dalla stessa incaricata, nonostante richiesti, copia di estratti conto relativi a diversi conti correnti intestati alla società”. Il Bari era stato deferito per responsabilità diretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *