UGL, solidarietà agli agricoltori e a Piraccini

“Convocare subito un vertice istituzionale con tutti gli attori, Prefetto, Sindaci, politici, imprenditori, sindacati e forze di Polizia affinché ciò che è accaduto e per la seconda volta, all’azienda Piraccini di Scanzano, si possa scongiurare. In bilico ora ci sono circa 50 lavoratori dell’azienda, oltre ai tanti del comprensorio agricolo, che sono disperati”. Duro è il commento di Giovanni Tancredi, segretario generale dell’UGL Basilicata e di Giuseppe Giordano, membro della segreteria. Per i sindacalisti “quello che è nuovamente è successo ad una realtà economica consolidata che opera nel settore dell’ortofrutta da diversi anni, è un segnale gravissimo, perché oltre al danno, la stagione della frutta è nel vivo, in questo periodo nel magazzino arrivano fragole, pesche, albicocche e altre delizie. Quanto accaduto nell’azienda Piraccini di Scanzano Jonico richiede, innanzitutto, una rapida conclusione delle indagini per accertare le cause dell’incendio ed esige più mezzi, uomini e strumenti delle forze dell’ordine nelle aree agricole dell’intero Metapontino. Valutare in un tavolo di crisi quali azioni è possibile mettere in campo a sostegno degli agricoltori e dei tanti lavoratori di Scanzano Ionico, Policoro, Pisticci, Rotondella i quali, da anni sono vittime perdenti di beni e lavoro . Và ripristinato – proseguono Tancredi e Giordano – il clima di grande apprensione che si è diffuso rapidamente a Scanzano e nel Metapontino tra gli agricoltori. Come sempre accade in questi casi gli agricoltori non sanno cosa fare in una fase importantissima per la raccolta e la commercializzazione di frutta. Tutto ciò mentre ci sono aziende del Metapontino, non va dimenticato, che attendono gli sviluppi della concertazione Regione-Stato in riferimento alle provvidenze per i danni dell’alluvione del primo marzo, concertazione che, purtroppo, registra una preoccupante ed ingiustificata situazione di stasi che va rapidamente superata anche con azioni di protesta istituzionale e popolare. L’UGL Basilicata – concludono i leader regionali – nel condannare tali episodi, esprime indiscussa solidarietà agli imprenditori agricoli Valchirio Piraccini e Vincenzo De Vincenzis per il gravissimo atto subito alle strutture e alle colture di rispettiva proprietà e dà la massima disponibilità a tutelare con i mezzi che la Regione Basilicata concede, tutti i lavoratori che ora si trovano per tale causa senza lavoro”.

Ufficio Stampa UGL Basilicata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *