Un intervento di ernia su bimbo 18 mesi a Potenza

Nell’Ospedale San Carlo di Potenza è stato eseguito un intervento chirurgico su un bambino di 18 mesi affetto da ernia diaframmatica congenita di Bochdalek. L’intervento è stato eseguito con la collaborazione tra il chirurgo del centro pediatrico Bambino Gesù Basilicata, Alessandro Trucchi, e i medici del reparto di chirurgia d’urgenza e dei servizi di anestesia e di rianimazione del San Carlo.

L’ernia diaframmatica congenita di Bochdalek, è una grave patologia rara che comporta la risalita nel torace di gran parte dell’intestino fino ad arrivare a comprimere cuore e polmoni.  La collaborazione tra Bambino Gesù, Regione Basilicata e azienda ospedaliera potentina con la costituzione del Centro pediatrico Bambino Gesù di Potenza punta a trasferire progressivamente alla struttura sanitaria regionale competenze ed expertise necessarie a far fronte alle esigenze di salute di bambini e ragazzi senza dover ricorrere ai cosiddetti viaggi della speranza.

“Il successo di questo intervento di alta specialità – dichiara il direttore generale Giampiero Maruggi – conferma la correttezza del nostro ragionamento: il Centro pediatrico Bambino Gesù è un progetto “industriale” di elevata complessità e richiede tempi adeguati per esprimere tutte le sue potenzialità. E quindi questo successo va segnalato come una tappa di rilievo in un percorso lungo e articolato”
Il Centro pediatrico di Potenza sta diventando un polo altamente qualificato che offre prestazioni sanitarie (ricoveri in regime ordinario, day hospital, day surgery e specialistica ambulatoriale) caratterizzate sempre più dagli stessi standard d’eccellenza dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, effettuate da personale di alta specialità e facilmente accessibili e fruibili per i lucani e per le popolazioni delle regioni confinanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *