Vendola attacca Renzi: “Un juke box di banalità”

Nichi Vendola passa al contrattacco e ‘punge’ Matteo Renzi. In occasione della festa del Pd a Reggio Emilia, il leader di Sel e governatore della Puglia ha avuto parole non certo lusinghiere nei confronti del sindaco di Firenze: “E un juke box delle banalità. Ed a un juke box delle banalità, delle piccole litanie qualunquiste non vale la pena non replicare”.

Vendola ha rincarato la dose: “Renzi vende ricette, ed io, tra chi tra la Cgil e Marchionne sceglie Marchionne, starò sempre dall’altra parte”. Sulle primarie del Pd, ha aggiunto: “Sono una occasione straordinaria per il centrosinistra, non sono un capriccio”.

Ma Vendola non è l’unico a criticare Renzi. Anche Massimo D’Alema, uno della vecchia guardia del centrosinistra, si è scagliato contro il primo cittadino di Firenze: “Renzi non in grado di guidare il Paese. Credo che Bersani sia più adatto a unire il nostro partito, a costruire una coalizione e a governare l’Italia. Tre cose molto importanti che, appunto, Renzi non mi sembra in grado di fare”. Quanto alla paura, invocata dallo stesso Renzi, che l’ex premier avrebbe delle primarie, D’Alema ha replicato: “Non ho paura delle primarie. Non sono candidato, sono argomenti che non hanno alcuna consistenza”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *