Vendola incontra i sindaci del Salento per individuare siti alternativi per il gasdotto Tap

“Ho ascoltato la serietà con cui hanno parlato tutti i Sindaci. Noi intendiamo proporre alternative credibili e vere. Non giochiamo a rinviare o ad esorcizzare il problema. Questa credo che sia la condivisa espressione di una cultura di governo”. Si è espresso così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, al termine dell’incontro che si è svolto lunedì in Presidenza con l’Anci, rappresentata dal delegato Gianvito Matarrese, e con alcuni sindaci dei comuni del Salento (Torchiarolo, Squinzano, Vernole, Melendugno e Otranto). All’incontro ha preso parte anche l’assessore pugliese alla Qualità del Territorio, Angela Barbanente. Un lavoro d’insieme, per trovare un’intesa seria e credibile sulle possibili alternative localizzative al Gasdotto Tap.
“Vorrei ringraziare i sindaci dei comuni salentini e l’Anci, che accompagna e sostiene un’azione molto intelligente e sensibile. – ha continuato il governatore pugliese – A fronte del no forte che l’intera comunità regionale pronuncia rispetto all’approdo del gasdotto Tap sulla costa di Melendugno nel sito di San Foca, i sindaci, come previsto, indicheranno alla Regione le alternative localizzative, e la Regione le condividerà con loro”.
Vendola ha anche affermato che, nel momento in cui darà il diniego all’atto di intesa proposto dal governo sul sito di Melendugno, un comitato misto tecnico (Regione e Governo), avrà 6 mesi di tempo per valutare le alternative localizzative che proporranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *