Venerdì nero sulla Jonica

“Nemmeno lo sciopero della fame che abbiamo fatto per nove giorni li ha convinti a fare quello che è dovuto: l’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri che ci permetterebbe di cominciare ad avere risposte ed a mettere in sicurezza il territorio. Se capiscono solo il linguaggio dell’arroganza contro i cittadini e le istituzioni, da adesso scendiamo in strada per la dignità dei lucani, dei pugliesi e di tutti i cittadini colpiti dai disastri ambientali” . Si apre con queste parole il volantino che anticipa la manifestazione da parte del Comitato Terre joniche. Era ormai nell’aria, imprenditori ed agricoltori coinvolti danneggiati dall’alluvione dello scorso 1° marzo hanno superato ormai la soglia della esasperazione, ragion per cui ora scendono in strada e con i metodi forti propri della lotta, cercheranno di non far passare ancora giorni. Ogni ora che passa, aggrava ulteriormente la situazione, perchè oltre ai danni registrati, mancano le forze economiche per ripartire. Gli agricoltori garantiscono che i soldi richiesti, sono tutti importi che saranno reinvestiti in agricoltura, somme che non solo permetteranno alle imprese agricole di ripartire, ma creeranno un indotto economico a favore di tutte le figure interessate dal comparto. Ovvero le unità lavorative, richiamate a lavorare nei campi, così come i fornitori di tubature, semi e piante per reimpiantare le coltivazioni, mezzi agricoli e manutenzione, un giro importante e vitale per una regione a carattere agricolo.

IL PROGRAMMA DELLA MOBILITAZIONE

Venerdì 5 Agosto

Ore 8.30 – Concentramento Automezzi nel Piazzale dell’Antiquarium delle Tavole Palatine

Ore 10 – Manifestazione sulla SS Jonica con il blocco della careggiata direzione Sud  (da Taranto a Reggio c.) i mezzi rimarranno parcheggiati occupando la careggiata per tutto il tempo della durata della manifestazione

Ore 12 – Conferenza stampa nel piazzale

Ore 17 – Incontro con i Sindaci, le Province, gli eletti consiglieri e Parlamentari nel Piazzale

Ore 21 – Invito al Presidio a tutti i cittadini a cenare ed trascorrere la notte con noi

Sabato 6 Agosto

Ore 10 – Assemblea degli alluvionati e dei cittadini del territorio nel Piazzale

Ore 18 – Assemblea con le Organizzazioni, le Associazioni ed i Sindacati

Ore 21 – Decidiamo come e fino a quando andare avanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *