Vicesindaco di Avetrana insultato sui social dopo l’accoglienza dei migranti pakistani

Il vicesindaco di Avetrana, Alessandro Scarciglia, ha ricevuto offese e insulti sui social network dopo essersi prodigato per l’accoglienza ai 73 migranti pakistani sbarcati domenica sulla spiaggia di Torre Colimena, marina di Manduria.
Su richiesta dei Carabinieri, che chiedevano la disponibilità di locali per sistemare temporaneamente i profughi, Scarciglia, in rappresentanza dell’assise comunale, aveva messo a disposizione il campo sportivo. Grazie a un ristoratore del posto, al titolare di un negozio di casalinghi e alla generosità dei cittadini, i migranti hanno ricevuto un pasto caldo, bottigliette d’acqua, bicchieri posate, indumenti e scarpe. L’operazione di accoglienza è stata coordinata dallo stesso Scarciglia e dal consigliere di minoranza Micelli.
Solidarietà è stata espressa dalla Cgil di Taranto: “Aggressione via web. Ringraziamo Scarciglia per il lavoro istituzionale impeccabile e per aver fatto il buon amministratore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *