Visionari, in corso una due giorni sulla Scuola

Al via, al teatro Stabile, il seminario conclusivo della due giorni “I visionari della scuola”. “Una consultazione informale sul mondo della scuola, condotta con la formula del bar camp, molto utile – ha spiegato il Direttore generale del Dipartimento Politiche di Sviluppo Giandomenico Marchese – nell’ottica della programmazione regionale complessiva sul tema dell’istruzione”. Dopo i saluti del sindaco di Potenza Dario De Luca, dei presidenti delle Province di Potenza e Matera Nicola Valluzzi e Francesco De Giacomo, il presidente del Consiglio regionale Piero Lacorazza ha posto due questioni cruciali. “In primo luogo – ha sottolineato – bisogna fare una scelta tra fare meglio con le risorse attuali o, sul modello di altri Paesi europei, restituire centralità alla formazione e all’istruzione, con maggiori risorse. Accanto a ciò occorre riflettere sull’autonomia scolastica. Se la riforma del Titolo V della Costituzione rischia di alleggerire il peso dei territori, l’autonomia deve essere intesa come sistema integrato in grado di coinvolgere i diversi soggetti attorno ad un progetto di istruzione di qualità, sviluppando al contempo responsabilità e competizione. E’ importante, dunque, procedere nella nostra regione ad una riorganizzazione del sistema formativo, ad un piano di dimensionamento che garantisca stabilità e ad una legge sul diritto allo studio in grado riconnettere la scuola al mondo degli studenti”.
“La scuola – ha affermato l’assessore alla Formazione Raffaele Liberali nell’introdurre il resoconto dei laboratori – deve essere rimessa al centro del dibattito. La nostra iniziativa, parallela alla consultazione sul documento nazionale “La Buona Scuola”, nasce dall’esigenza di dialogare con gli operatori dell’istruzione per capire che scuola vogliamo domani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *