Vito Filippi nuovo presidente della Pro Loco di Filiano

Cambio ai vertici dell’Associazione Pro Loco di Filiano. Lo scorso 6 giugno 2013, il direttivo ha eletto il nuovo presidente nella persona dell’ing. Vito Filippi. Durante la riunione, il presidente uscente, Giusi Macchia, ha esposto la florida situazione dell’Associazione, spendendo parole di commosso elogio a tutti i membri, in particolare a coloro che in 25 anni di attività si sono alternati alla guida del gruppo, collaborando sempre alle tante iniziative che l’associazione organizza periodicamente, perpetuando la trasmissione dei valori e delle tradizioni locali.

“Se anche l’assetto dirigenziale è cambiato – ribadisce Macchia – questo non vuol dire che chi c’è sempre stato vicino debba sentirsi messo da parte o superato perché ognuno di noi deve sentirsi importante per questa associazione e per questo paese”.

Il nuovo presidente è un ingegnere di trentotto anni non nuovo ad esperienze di associazionismo.

“Considerando che sono socio da poco, sono sorpreso che i membri del nuovo Consiglio Direttivo abbiano voluto affidarmi questo importante incarico e allo stesso tempo sono onorato di impegnarmi al massimo per essere all’altezza di tale responsabilità – ha commentato Filippi – perché la Pro Loco di Filiano è una delle più importanti associazioni della nostra regione e che ci sarà molto da lavorare per continuare ad esserlo”.

Filippi comunque non sarà solo: avrà a stretto contatto il vice presidente Vito Santoro, il tesoriere Luciano Colucci, il segretario Marco Colucci, il giovane Salvatore Martinelli ed i veterani Antonio Lucia e Paolo Spera. “La forza di un’associazione – continua Filippi – è nell’intesa tra passato e presente, tra esperienza e nuove idee, tra adulti e giovani, ed è quello che vorrei riuscire a trasmettere nella Pro Loco: è necessario ascoltare e confrontarsi con coloro che per anni hanno reso grande questo gruppo, ma è altrettanto giusto cercare di coinvolgere tutti le altre realtà associative del nostro comune e tutti i singoli cittadini, cercando in particolare la partecipazione e l’impegno dei giovani di Filiano”.

Un inizio decisamente teso a creare un rinnovato spirito di collaborazione nell’unico interesse della Pro Loco: “Non è solo il presidente a rappresentare la Pro Loco, ma ogni suo singolo componente. Tutti i soci avranno un ruolo fondamentale nella realizzazione delle iniziative, in modo da poter contare su tutte le professionalità del nostro sodalizio e del nostro territorio”.

Molti gli eventi in programma per la seconda metà del 2013, anche se con un occhio alla spending review: “Cercheremo di portare avanti tutte le manifestazioni già calendarizzate: in questo periodo di crisi gli sponsor sono sempre meno e si hanno poche risorse da investire. Faremo comunque tutto il possibile per riproporre gli eventi che più caratterizzano il nostro paese richiamando le nostre tradizioni”.

I primi appuntamenti sono le manifestazioni estive “E…state a Filiano 2013” e la decima edizione della “Giornata tipica del mietitore – Lu Muzz’c” del 17 agosto. Nel Collegio dei Revisori dei Conti è stata eletta presidente Caterina Colangelo e sono stati eletti revisori Vito Coviello e Giovanni Romaniello.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *