Vito Buono e il lucano d’adozione Yan Pastushenko trionfano alla Marathon di Castel del Monte

Obiettivo centrato per la prima edizione della Marathon di Castel del Monte, archiviata con successo in una cornice degna dello spettacolo agonistico offerto tra la lama Genzana, il bosco del Castelle e le campagne coratine nell’alta Murgia prima di cominciare l’ascesa verso il celeberrimo monumento federiciano, patrimonio dell’Unesco. Efficienza organizzativa congiunta al top per il Team Eurobike Corato e la New Bike Andria per aver allestito i percorsi di 56 chilometri (lungo) e 35 chilometri (medio) all’insegna dei grandi numeri (oltre 400 partecipanti da Puglia, Basilicata e Campania) e alla presenza di un ospite d’onore: il presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco, assieme al presidente della FCI Puglia Pasquale De Palma, che ha manifestato il suo plauso verso l’organizzazione, capace di mettere in piedi una manifestazione di tutto rispetto, in un clima gioioso e che intende dare valore aggiunto e una forte spinta all’intero movimento ciclistico.
La marathon di 56 chilometri è stata tutta nel segno di Vito Buono (Carbonhubo, primo della categoria élite) capace di rifilare circa 8 minuti di distacco a Nicola Pugliese (Team Eurobike, primo tra gli élite sport) e a Ferdinando Bossis (Asd Cyclon-Store.it, secondo tra gli élite sport). in evidenza sul lungo anche i vincitori di categoria Leonardo Colucci (Asd Cyclon-Store.it, primo tra gli M2 e quarto assoluto), Massimiliano De Leo (Asd Cyclon-Store.it, primo tra gli M3 e settimo assoluto), Manuele Greco (AD Mondo Sport, primo tra gli M1), Girolamo Palmatessa (Team Eurobike, primo tra gli M5), Francesco Spinazzola (Team Off Road Bike Asd, primo tra gli M7), Vincenzo Sannicandro (Velosprint Bitonto, primo tra gli M6), Michele Diaferia (Moser Cycling Team, primo tra gli under 23), Antonella Capone (Asd Cyclon-Store.it, prima tra le master donna 2) e Patrizia Bitetti (Team Bike Murgia Santeramo, prima tra le master donna 1).
“E’ stata un’ottima gara – ha commentato a caldo il materano Vito Buono –. Da venerdì prossimo salgo in Nord Italia e subito mi aspetterà un grande appuntamento, la Granfondo Muretto di Alassio. In vista dei prossimi appuntamenti ho ottime sensazioni, generate dalla mia forma fisica e da questo eccellente percorso “.
Sul corto di 35 chilometri affermazione dell’ucraino Yan Pastushenko (UCD Rionero Il Velocifero, primo di categoria tra gli élite sport) ma melfese d’adozione da pochi mesi, con un margine piuttosto esiguo: 1’38” nei confronti Gabriele Grossi (Asd Avis Bike Ruvo, primo tra i master junior), terza piazza per Antonio Marzocca (Team Amicinbici Losacco Bike – primo tra gli juniores) a 3’00” dal vincitore mentre gli allori di categoria sono andati a Emanuele Aprile (Team Maglie Bike Asd) tra i master 1, Krizia Ruggieri (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) tra le donne élite, Cataldo Marcone (Team Eurobike) tra i master 4, Gaetano Giampalmo (Asd Dynamik Bike), Francesco Erasmo De Marinis (Asd Team Bike Spinazzola) tra i master 3, Saverio Strisciullo (Ktm Red Bull Bari) tra i master 6, Adriano Domenico Saracino (Team Eurobike) tra i master 5, Vito Nicola Ramundo (Team Eurobike) tra i master 7, Anna Paola Rella (Asd Magnarota) tra le master donna 1, Anna Maria Lovecchio (Asd Maximabike Mtb) tra le master donna 2, Pierluigi Longo, Aldo De Feo, Federica Piergiovanni e Francesco Leuci (Team Eurobike) tra gli escursionisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *