1° giugno 2021 – giornata nazionale #UnFuturoPerLInformazione. L’Ordine dei Giornalisti della Basilicata: “Dalle istituzioni si attendono concrete risposte per #UnFuturoPerLInformazione”

Il dovere d’informare e il diritto a essere informati, la libertà di stampa, la dignità del lavoro giornalistico, l’accesso all’informazione da parte dei cittadini. Di tutti i cittadini, anche di quelli che vivono nelle periferie urbane o nei piccoli borghi disseminati sull’Appennino. C’è spazio per questi temi nell’agenda del nostro Paese e in quella della regione Basilicata? C’è da auspicare di sì. C’è da auspicare che si ponga fine a una lunga stagione di disattenzioni e si diffonda, fra i decisori, la consapevolezza della irrinviabilità nell’affrontare tali problemi. Una emergenza che non va concepita soltanto nell’interesse di chi lavora nel settore dell’informazione, ma di tutti i cittadini di questo Paese, per i quali è necessario affermare pari diritti di cittadinanza. I ripetuti attacchi alla libertà di stampa, la minaccia delle querele bavaglio e del carcere per i giornalisti, la disarticolazione delle redazioni a causa delle continue espulsioni degli operatori, delle scarse assunzioni di nuovo personale, del lavoro sempre più precario, con gravi riverberi sulla stessa sostenibilità previdenziale, la mancata riforma di una legge sull’editoria (sul piano nazionale come su quello regionale), persino la drastica riduzione del numero delle edicole e il moltiplicarsi di paesi nei quali addirittura non arrivano quotidianamente i giornali, delineano uno scenario allarmante. Costituiscono, al di là della retorica degli annunci, un vulnus grave ai diritti di ciascuno e della comunità, oltre che un pesante colpo inferto all’agibilità del sistema informativo in Italia e in Basilicata come dimostra, tra l’altro, la diffusa crisi dei giornali lucani. L’Ordine regionale dei giornalisti, nell’aderire convintamente alla giornata nazionale #UnFuturoPerLInformazione, promossa per domani, martedì 1° Giugno, dal sindacato dei giornalisti, in uno con tutti gli organismi della categoria, auspica che, da parte delle Istituzioni, possano giungere – attraverso atti concreti – risposte adeguate al bisogno di garantire le migliori condizioni per una informazione libera, indipendente, plurale. Un dato imprescindibile, questo, per affermare i valori fondanti della nostra Costituzione e per offrire adeguate risposte alle minacce devastanti che si sono abbattute su giornali e giornalisti e, più in generale, sul mondo dell’informazione, uno dei pilastri basilari per il funzionamento della stessa democrazia.

Il Presidente regionale dell’Ordine dei Giornalisti della Basilicata

Domenico Sammartino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *