125mila visitatori in soli sei mesi nel 2020 per le Grotte di Castellana

Un luogo magico e suggestivo che non ha risentito della pandemia. Il 2020, nonostante l’emergenza Covid-19, ha fatto registrare numeri importanti per  le Grotte di Castellana, che hanno confermato la loro grande vocazione turistica di Puglia, registrando più di 125 mila ingressi totali in circa sei mesi di attività, con un pubblico quasi nella totalità nazionale (italiano l’87,09% del totale dei visitatori) e con un incasso relativo agli ingressi di oltre 2 milioni di euro.
Ottima la risposta nel 2020 anche per le attività speciali come le visite ‘Speleonight’ e l’appuntamento annuale con l’Osservatorio Astronomico Sirio, ma anche per lo spettacolo “Hell in the Cave”, che ha totalizzato 3.702 spettatori nonostante le limitazioni sulla capienza del pubblico. A rendere noti i numeri che hanno caratterizzato lo scorso anno, allo scopo di dare un segnale di positività, il CdA della Grotte di Castellana srl.
“Nonostante il periodo poco propizio, possiamo leggere positivamente i dati 2020. Le Grotte di Castellana hanno infatti chiuso l’anno con un bilancio positivo e questo anche grazie alla rinnovata convenzione con il comune. Ci auguriamo di poter presto ritornare ad una situazione di normalità per riaccogliere i turisti e permettere loro di ammirare le nostre bellissime grotte”, ha commentato il sindaco De Ruvo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *