De Ruggieri risponde al Movimento 5 Stelle

“E’ sorprendente che le opposizioni e, in particolare il Movimento 5 Stelle,  sollevino il caso di una delibera di giunta, frutto di un obbligo di legge che esprime semplici indirizzi e pone rimedio a inerzie politiche che risalgono al lontano 2010”. Lo sostiene il sindaco Raffaello de Ruggieri in risposta alla interrogazione del consigliere Antonio Materdomini.

“La delibera contestata, allo stato,  non consente l’attribuzione di premialità ad alcun dirigente come del resto precisato al punto 2 del provvedimento, difettando dell’approvazione del  Piano delle performance 2015 e delle successiva verifica dei risultati ottenuti.

L’iter scelto da questa amministrazione, al contrario – precisa il sindaco – giunge proprio per porre rimedio ai disagi provocati da una struttura  amministrativa demotivata,   alle incontrate disfunzioni, oggi divenute pesante eredità  per questo governo cittadino.

La delibera del 30 novembre scorso segna l’avvio di un processo di misurazione e valutazione delle performance organizzative, apre la possibilità di riconoscere il premio di produttività a tutti i dipendenti e  chiude l’epoca in cui, fino ad oggi, si era proceduto con riconoscimenti economici “a pioggia”.  Nel rispetto di questa linea, infatti, gli assessori sono ora impegnati a definire gli ulteriori obiettivi coerenti con le linee programmatiche di mandato  che solo se raggiunti potranno originare  il diritto a premi e incentivi.

Il processo virtuoso messo in atto grazie a questa Amministrazione, infatti, porterà a premiare solo coloro che avranno prodotto risultati concreti e verificati.

E’ obiettivo di questo governo cittadino – conclude Raffaello de Ruggieri – eliminare forme di privilegio e di spreco di risorse, puntando su tutti gli strumenti utili alla motivazione e convidivisione dei medesimi risultati con l’intera macchina amministrativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *