La Confconsumatori non va in vacanza

Siamo a Luglio, ma la Confconsumatori di Altamura non va in vacanza, anzi è più attiva che mai e si sta predisponendo per le nuove attività che sono in programma. Eccole nello specifico:
1) In attesa dell’entrata in vigore dei due Avvisi pubblici che disciplinano l’avvio ufficiale delle procedure di attuazione del Reddito di Dignità ci stiamo organizzando in modo che chi è in possesso dei requisiti possa poterne accendere appena sarà completata la procedura di accesso. Il ReD della Regione Puglia è una misura di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale che si caratterizza per l’universalità, per il riferimento alle risorse economiche familiari e per la previsione di un percorso di attivazione economica e sociale dei beneficiari in modo da porre anche le basi per la costruzione e il rafforzamento di un sistema integrato di servizi e interventi che mirano a rispondere alle domande e ai bisogni dei cittadini pugliesi in condizioni di disagio economico e sociale.
2) Altro progetto in cui siamo in attività è quello che prevede la possibilità di usufruire di borse di studio per gli studenti universitari. Il momento migliore per informarsi e richiedere una borsa di studio è proprio nei primi giorni di luglio dato che molti bandi scadono proprio tra luglio e agosto.
3) Vi sarete tutti resi conto che la tanto auspicata raccolta differenziata in pratica non è mai entrata in vigore poiché la città di Altamura non si è neanche lontanamente avvicinata alle percentuali tanto auspicate che permettevano di non dover pagare l’ecotassa, inserita nella Tari che noi abbiamo pagato a giugno. In effetti non essendoci stato smaltimento noi della Confconsumatori di Altamura riteniamo che ci siano tutti i presupposti per richiederne il rimborso. Ci stiamo attivando anche per capire le percentuali della stessa Tari che il Comune deve restituire perché non utilizzate anche per la mancata distribuzione dei sacchetti.
4) In ultimo, ma non meno importante, vogliamo ricordare che dal 1° luglio sono entrati in vigore i parchimetri che permettono di pagare il parcheggio sulle strisce blu anche con i bancomat. Ebbene, questa innovazione ad Altamura non è stata apportata per cui possiamo tranquillamente dichiarare che le macchinette sono  fuori legge. E paradossalmente, a nostro avviso,  la richiesta di pagamento per le zone delimitate con le strisce blu è illegale perché effettuato con parchimetri non a norma.
Cogliamo infine l’occasione per informare che per tutto il periodo estivo, e fino a diversa comunicazione, l’ufficio della Confconsumatori di Altamura sito in Via Giandonato Griffi n° 14 rimarrà aperto il martedi ed il giovedì dalle 19.00 alle 21.00 ed il mercoledì dalle 18.00 alle 20.00. Vi aspettiamo presso la nostra sede per fornirvi tutte le informazioni a supporto delle vostre esigenze.

Confconsumatori Altamura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *