Apertura tratto Bradanica, il commento di Pittella e Mollica

“Il tratto aperto oggi al traffico della strada statale 655 Bradanica (lotto Capoposto), rappresenta un altro pezzo di civiltà per la Basilicata. Finalmente un’opera che unirà definitivamente le due città di Matera e Foggia favorendo così un più facile e sicuro accesso della provincia materana alle arterie nazionali quali la dorsale adriatica e la A16 Napoli – Canosa, ponendo fine ai gravi disagi che fino ad oggi si sono presentati all’utenza”. È quanto ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale, Francesco Mollica, che è intervenuto oggi alla cerimonia di inaugurazione del nuovo tratto della statale Bradanica.
“Dopo aver tenuto alta l’attenzione sui lavori che lasciavano presagire un’altra incompiuta delle strade lucane, il tratto inaugurato oggi – ha detto Mollica– si inserisce nell’itinerario Foggia –Candela – Matera, fondamentale sia per i collegamenti stradali lungo il confine regionale di Puglia e Basilicata, sia perché contribuisce al potenziamento della rete infrastrutturale dell’area materana e della zona industriale di Melfi”.
“Mettendo in collegamento l’area Nord della Puglia a Matera – ha aggiunto il presidente – chi deve raggiungere queste zone potrà avere grandi vantaggi, con quel che significa anche in termini di aiuto al sistema turistico dello Jonio. Inoltre, si rende più forte il collegamento di due poli industriali, quello automobilistico di Melfi e quello del salotto di Matera, oltre a dare congruenza a scelte di allocazione di aree Pip con collegamento alla Bradanica. Un altro importante passo avanti per lo sviluppo dei collegamenti stradali in Basilicata. Oggi – ha concluso Mollica – non ci resta che continuare a vigilare sullo stato di avanzamento dei lavori di completamento dell’ultimo tratto della medesima arteria″.
“Per me è occasione particolarmente gradita consegnare al sindaco di Palazzo San Gervasio, ai primi cittadini e alla comunità del territorio questa importante opera: la sinergia istituzionale e la capacità di fare rete con responsabilità consegnano alla Basilicata risultati positivi”. Lo ha detto il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, anche lui presente a Palazzo San Gervasio. Prima del taglio del nastro si è tenuto un incontro pubblico nell’aula consiliare del Comune di Palazzo, alla presenza di numerosi rappresentanti istituzionali lucani, fra cui gli assessori regionali alle Infrastrutture, Nicola Benedetto, alle Politiche agricole, Luca Braia e all’Ambiente, Francesco Pietrantuono. “Quando veniamo ad una inaugurazione – ha sottolineato il governatore Pittella – lo facciamo in punta di piedi, perché sappiamo di arrivare con ritardi di anni. Ma questa volta è diverso. Quando un’amministrazione regionale insieme all’Anas in circa due anni recupera le risorse necessarie, adegua la progettazione, bandisce le gare e riesce in poco tempo a completare un’opera, allora ecco che viene voglia di tagliare un nastro. Con l’inaugurazione di questo tratto della Bradanica – ha evidenziato Pittella – abbiamo dimostrato che c’è un’inversione di tendenza. Tutti insieme abbiamo fatto qualcosa di molto positivo, ma non ci fermeremo. Basti pensare ai lavori sulla Matera-Ferrandina, sulla Potenza-Melfi o sulla Basentana. Ma c’è anche un progetto di intervento sulla viabilità minore delle aree interne, per il quale abbiamo recuperato 40 milioni di euro. Continueremo a lavorare e a realizzare tutto quello che risulterà prioritario in seguito alla concertazione. Supereremo i problemi infrastrutturali, riuscendo così a capitalizzare l’immenso patrimonio della nostra regione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *