Fumata bianca per la ferrovia Ferrandina-Matera

Tanto tuonò che piovve. In Basilicata, sarà ultimato entro il 2022, il completamento della ferrovia Ferrandina-Matera. Lo ha dichiarato, nei giorni scorsi, nella Città dei Sassi, il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e l’amministratore delegato di Rfi, Rete Ferroviaria Italiana Maurizio Gentile, a conclusione dei lavori del meeting organizzato dai deputati del Pd Maria Antezza e Ludovico Vico insieme all’associazione Matera Ferrovia Nazionale. Soddisfatto per le dichiarazioni dei rappresentanti di governo, il governatore lucano Marcello Pittella, assente al meeting materano per impegni istituzionali.

Aperto il cantiere all’altezza della galleria “Miglionico”, per il cui ripristino funzionale è stata stanziata la somma di 500 mila euro. L’importo che rientra nella prima annualità di dieci milioni di euro stanziati  nel finanziamento complessivo di 210 milioni di euro, programmato dal governo Renzi, attraverso la Legge di Bilancio. Dopo l’incontro il ministro Delrio ha visitato la nuova stazione delle Fal di Matera-Villa Longo, completamente ristrutturata seguendo i più moderni standard di sicurezza e fruibilità.

“Abbiamo programmato – ha dichiarato Maurizio Gentile di Rfi – di collegare Matera a Roma, in 3 ore e 40 minuti. Matera è l’unico capoluogo non collegato alla rete nazionale – prosegue Gentile – nell’arco di quattro anni, i lavori saranno finiti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *