29enne di Racale ricoverata perchè affetta da encefalite da morbillo

Una donna di 29 anni di Racale, in provincia di Lecce, è stata ricoverata in prognosi riservata nel reparto di malattie infettive dell’ospedale ‘Vito Fazzi’ di Lecce affetta da encefalite da morbillo. La giovane non risulta essere vaccinata contro il morbillo. La paziente è giunta nella giornata di ieri al nosocomio salentino, proveniente da quello di Galatina dove era stata portata lo scorso 30 aprile, prima che le sue condizioni di salute peggiorassero. I medici che l’hanno in cura hanno accertato, prima dalla scheda vaccinale e poi dagli esami, che la paziente non è stata vaccinata contro il morbillo, come confermano all’ANSA il direttore generale della Asl di Lecce, Ottavio Narracci, il direttore sanitario, Antonio Sanguedolce e Alberto Fedele, responsabile del Servizio Igiene e sanità pubblica dell’area Nord dell’Asl di Lecce.”Al momento non si parla di pericolo di vita ma bisogna vedere – afferma Fedele – come la situazione evolverà. In questi casi non c’è una terapia antivirale, si sta provvedendo a somministrare emoglobina”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *