Quanto hai bevuto? Scoprilo con il “kit fai da te”!

Dalla mezzanotte di ieri è scattato l’obbligo per i gestori di bar, ristoranti e locali di mettere a disposizione dei clienti il kit fai-da-te per la misurazione del tasso alcolemico e di affiggere le tabelle previste dal codice.  Molti locali però lamentanto la “lentezza” dei fornitori, alcuni pronti  a rispettare la legge, attendono da oltre un mese i kit ordinati e pare che nelle farmacie non si trovi. A disposizione dei clienti, dunque solo le tabelle, ma spesso passano inosservate. I gestori che invece avevano nei locali (esempio discoteche) gli etilometri elettronici,  riescono a colpire l’attenzione dei giovani all’uscita, più delle tabelle, anche se sono a pagamento e non proprio a norma.

Gli obblighi di legge riguardano tutti i locali che somministrano alcolici e la cui attività si protrae oltre la mezzanotte. Sono dunque tenuti a dotarsi dei kit e a esporre le tabelle anche i circoli, i chioschi, gli agriturismo e perfino le fiere, le sagre e le feste di piazza. Il limite da non superare è di 0,5 grammi di alcol per litro di sangue, e le sanzioni prevedono la confisca dell’auto per il consumatore che supera il livello di 1,5 di alcolemia.  Una serie di altre misure erano già entrate in vigore lo scorso mese di luglio. Tra queste: il divieto di somministrare e vendere bevande alcoliche e superalcoliche dalle ore 3 alle ore 6 in tutti i pubblici esercizi (alberghi, ristoranti, bar, pub, locali da ballo e di intrattenimento, agriturismi), circoli privati, fiere, sagre; il divieto di vendere per asporto bevande superalcoliche dalle ore 22 alle ore 6 nelle aree di servizio situate lungo le autostrade e alcune strade. Ma anche il divieto di somministrare bevande superalcoliche in qualsiasi ora e di somministrare bevande alcoliche limitatamente alla fascia oraria dalle ore 2 alle ore 6, sempre nelle aree di servizio situate lungo le autostrade e alcune strade.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *