50 richiedenti asilo protestano nei pressi del palazzo comunale di Andria

Un gruppo di 50 richiedenti asilo, ospiti di un centro di accoglienza allestito nell’ex mattatoio di Andria e gestito dalla ‘Misericordia’, stamane hanno manifestato nella piazza davanti al palazzo comunale che ospita gli uffici della polizia municipale, consegnando al comandante una lettera in cui hanno denunciato disagi e avanzato richieste. Si tratta di migranti giunti ad Andria una decina di giorni fa, provenienti da Mali, Eritrea e Nigeria, che si erano tutti imbarcati in Libia.
I migranti lamentano di vivere in tende, in una struttura in cui, altri migranti, vivono al coperto di uno stabile. Vorrebbero inoltre poter gestire la loro diaria quotidiana, anziché spenderla negli esercizi convenzionati e che le procedure per l’ottenimento dei documenti fossero più veloci, oltre a una maggiore assistenza sanitaria. Dall’associazione Misericordia sottolineano che nell’ex mattatoio ci sono una postazione del 118 e una piccola farmacia e viene fornita assistenza medico-sanitaria e psicologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *