51enne salentino arrestato per droga

Un’intercapedine in acciaio completamente sigillata, ricavata sotto i sedili dell’automobile per trasportare stupefacenti. Ma lo stratagemma non ha ‘colto’ impreparato il cane antidroga della Guardia di Finanza di Pescara, che ha fiutato il contenuto del pacco (un chilo di cocaina purissima). Per questo un 51enne della provincia di Lecce è stato arrestato per traffico di stupefacenti nei pressi del casello autostradale dell’A14, a Francavilla al Mare (Chieti).
La pattuglia delle Fiamme Gialle di Pescara era impegnata in un servizio di controllo del territorio nella giornata di venerdì notte, quando è transitata un’auto con targa straniera, con una vistosa ammaccatura. I militari hanno seguito e fermato la vettura; il fiuto del cane ‘Vagol’, pastore tedesco, ha segnalato la presenza di sostanze stupefacenti a bordo del veicolo.
Dal successivo controllo è emerso, come detto, che il pianale dell’auto era stato modificato, e che sotto ai sedili era stato ricavato un vero e proprio doppiofondo, al cui interno c’era un panetto di droga. I successivi accertamenti hanno permesso di appurare che si trattava di 1.050 grammi di cocaina purissima. La droga, se immessa sul mercato, avrebbe reso oltre centomila euro. L’arresto è stato convalidato dal gip; l’uomo si trova nel carcere di San Donato, a Pescara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *