54°Rally del Salento: 62 equipaggi pronti alla sfida

Manca davvero poco alla partenza della 54esima edizione del Rally del Salento, manifestazione organizzata da Automobile Club Lecce e valida quale seconda prova del Campionato Italiano Rally Asfalto e della Coppa Rally ACI Sport di Settima Zona. Una sfida che si annuncia spettacolare e di alto livello tecnico e che è entrata nel vivo questa mattina con l’espletamento delle verifiche tecniche tenutesi presso gli ampi spazi del Parco Assistenza allestito presso la Pista Salentina di Torre San Giovanni-Marina di Ugento a cui ha fatto seguito lo shakedown il test con le vetture da gara che si è svolto sul tratto finale della prova speciale di San Gregorio, che verrà poi affrontata dai concorrenti nella giornata di domani.
L’iter burocratico ha fissato in sessantadue il plateau dei partenti, ai quali si andranno ad aggiungere le sei vetture del rally storico. L’elenco degli ammessi al via evidenzia la presenza di tutti gli equipaggi che anche per palmares, sono da annoverare tra i favoriti per la vittoria.
Gli assenti sono i numeri 39 Recchiuti-Lazzarini, 42 De Rosa-De Rosa, 51 De Nuzzo-Passaseo e 72 Garzia-De Mitri. L’equipaggio numero 19 Galleni-Ambrogi utilizzerà al posto della Volkswagen Polo Gti una Peugeot 208 T16 rimanendo in classe R5. Due invece i cambi di classe e riguardano le vetture Racing Start, con il numero 54 Bruno-Della Monaca, che passa in RSTB14 e il numero 58 Fanelli-Bello, che invece transita in RS Plus TB14. Per ciò che concerne la composizione degli equipaggi Giovanni Barbaro sostituirà Fabio Grimaldi sulla vettura numero 21 condotta da Luigi Bruccoleri, mentre Giovanni Mattia Casto detterà le note al posto di Emanuel Politi ad Antonio Dino Palma sulla vettura numero 44. Una sola assenza infine tra le vetture partecipanti al rally storico e riguarda il numero 107 Oliva-Bonafede.
Nel test di stamattina che non ha validità ai fini della classifica, ma che si è reso utile per definire la strategia di gara, i più rapidi sono stati con l’identico tempo Simone Campedelli e GianFrancesco Rappa su Skoda Fabia R5, attuali leader del CIR Asfalto e Corrado Fontana e Nicola Arena su Hyundai NG I20 WRC che hanno coperto i 2,66 chilometri del percorso in 1’43”9 mostrandosi veloci sin dai primi passaggi effettuati. Il secondo miglior tempo, ad un secondo esatto di distanza, è stato invece quello fatto segnare da Marco Signor e Patrick Bernardi su Skoda Fabia R5, seguiti a 4 decimi dai vincitori dell’edizione scorsa della gara Luca Pedersoli e Anna Tomasi su Citroen Ds3 WRC. Passaggi interessanti anche per le Skoda Fabia R5 di Giuseppe Testa e Doriano Maini con 1’45”6, di Vincenzo Massa e Daniel D’Alessandro e di Francesco Rizzello e Fernando Sorano in ritardo entrambi di un solo decimo dall’alfiere campobassano e per la Volkswagen Polo Gti sempre di classe R5 di Corrado Pinzano e Marco Zegna che ha effettuato il suo miglior passaggio fermando il cronometro in 1’46”0.
In serata, a partire dalle ore 20.15 la manifestazione lancerà la vera sfida sportiva con la disputa della Super Prova Speciale, ricavata sul circuito della Pista Salentina (diretta ACI Sport Tv, canale 228 di Sky e canali social della Federazione a partire dalle 20.50), che determinerà la classifica provvisoria con la quale si andrà al riposo notturno in attesa poi dell’intenso e decisivo programma della giornata di domani. Solo per la prova speciale di questa sera le partenze seguiranno l’ ordine inverso rispetto alla numerazione progressiva stabilita dall’elenco iscritti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *