A Bari il progetto U.N.I.C.O. per la gestione integrata dei servizi

Bari e la Puglia si confermano laboratori di innovazione. Con U.N.I.C.O. (Urban Network for Integrated Communication) prende infatti il via la sperimentazione del progetto di gestione integrata dei servizi del capoluogo pugliese. Il progetto, avviato nel 2014 da e-distribuzione (la società del gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica), Acquedotto Pugliese, ReteGas Bari e Comune, prevede l’integrazione dei sistemi di telelettura e telegestione sia per le utenze domestiche gas, acqua e calore, sia per l’illuminazione pubblica della città.
La sperimentazione è stata avviata su tre aree, con differenti densità abitative, e riguarda circa 12mila utenze già attivate. La tecnologia prevede l’utilizzo di un concentratore unico per tutti i servizi, che raccoglie dati e informazioni trasmessi dai contatori di gas e acqua per poi metterli a disposizione su una piattaforma digitale consultabile da pc, tablet e smartphone. Partner principale del progetto è la società del gruppo Enel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *