A Matera, il comitato di quartiere Serra Venerdi incontra l’assessore Nicola Trombetta

Mercoledì 11 dicembre in un locale del quartiere Serra Venerdì di Matera si è tenuto l’incontro tra il Comitato di Quartiere di Serra Venerdì e l’Assessore Comunale ai Lavori Pubblici Nico Trombetta. Erano presenti numerosi abitanti del quartiere che hanno potuto assistere alla presentazione di due importanti progetti di opere pubbliche che si realizzeranno nel rione di Serra Venerdì. I due progetti presentati corrispondono alla realizzazione di un complesso scolastico che ospiterà la scuola media Torraca e la scuola elementare Nitti nell’area dell’ex Centrale del latte di Matera e la riqualificazione del Parco di Serra Venerdì. I due progetti presentati dall’Assessore comunale Trombetta e dall’Architetto Marcella Gravela hanno ricevuto un larghissimo consenso dei cittadini presenti, i quali hanno potuto acquisire la volontà dell’Amministrazione comunale di riqualificare due importanti e strategiche aree di Serra Venerdì dove saranno realizzate due opere pubbliche fruibili da parte dell’intera città materana.
Il Presidente del Comitato di Quartiere Pippo Viti ed il responsabile della comunicazione Gino D’Amico, hanno fatto notare come la mobilitazione del quartiere abbia scongiurato la realizzazione di un parcheggio per bus nell’area dell’ex Centrale del Latte, acquisendo invece la volontà politica del Comune di Matera di realizzare una scuola media e una primaria con annesso verde pubblico, parcheggio per auto, palestra e ben 30 aule scolastiche. Un plauso anche alla riqualificazione del Parco di Serra Venerdì che rientra nel programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie finalizzato alla rigenerazione delle aree urbane degradate. Il Progetto per la riqualificazione del Parco prevede una importante implementazione dell’area verde, spazi pubblici come la pista ciclabile ed un’area giochi per bambini che faranno diventare il Parco di serra Venerdì il fiore all’occhiello della Città dei Sassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *