A San Severino Lucano arriva la carovana di “Appennino Bike Tour”

Appennino Bike Tour, il Giro dell’Italia che non ti aspetti, organizzata da Legambiente e ViviAppennino, domani 31 luglio, farà tappa a San Severino Lucano. La cittadina del Pollino fa parte della campagna itinerante di duemilaseicento chilometri che tocca quattordici regioni dalla
Liguria alla Sicilia, più di trecento Comuni attraversati e 44 Comuni tappa, 26 parchi e aree protette. Il tracciato della ciclovia, iniziato lo scorso 16 luglio e che terminerà il prossimo 8 agosto si sta animando di iniziative lungo tutto lo Stivale incrociando piccoli borghi. A San Severino Lucano è previsto l’arrivo della staffetta Legambiente e consegna del testimone della rinascita al sindaco Franco Fiore alle ore 18.00, sarà poi inaugurata una stazione di assistenza e ricarica E-bike donata al comune dal gruppo Colussi, alle 19.00 sarà firmato il documento “Climate Change Legambiente”, il patto per il clima e alle 19.30 gli ospiti potranno apprezzare i prodotti tipici dell’hinterland sanseverinese grazie agli stand di “Campagna Amica di coldiretti”, saranno presenti alla manifestazione i falconieri della cooperativa a.d.n di Brienza che allieteranno il pomeriggio con uno spettacolo di Falconeria e attività didattiche per ragazzi. Soddisfazione esprime il sindaco Fiore per il coinvolgimento del suo comune nella ciclovia di Appennino Bike Tour e afferma “ I comuni de gli Appennini in questi ultimi anni, è noto a tutti, stanno vedendo decrescere fortemente la loro popolazione, i territori non abitati e poco popolati si sa che sono più fragili e vulnerabili ecco perché bisogna farli conoscere e riscoprire e l’iniziativa di ViviAppennino e Legambiente hanno proprio questo obiettivo, grazie al team in bicicletta si aprirà una finestra sull’Italia che si conosce poco. A ciò si aggiunge la promozione del turismo sostenibile e la creazione di una Rete per il Clima con precisi obiettivi da portare avanti. La pandemia ci ha fermato, ha cambiato i rapporti umani, il modo
di relazionarsi con gli altri, speriamo che questa come altre iniziative segnino un punto a favore per la ripresa e la ripartenza.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *