Adiconsum Basilicata invita al controllo degli impianti di riscaldamento

Per assicurare il miglior rendimento e sicurezza dell’impianto di riscaldamento, i cittadini devono provvedere a far eseguire, secondo precise scadenze temporali, i controlli per l’efficienza energetica sulle loro caldaie e produrre una autodichiarazione, entro 60 giorni dalla data di scadenza della dichiarazione dell’anno precedente, con la quale si attesta che l’impianto è a norma.

All’Adiconsm di Matera – ha affermato Marina Festa, Segretaria Provinciale dell’Associazione dei consumatori di Via Ettore Maiorana, pervengono da parte dei cittadini dubbi e segnalazioni in merito alle modalità di invio all’Apea (Agenzia per l’Energia e per l’Ambiente) dell’autocertificazione.

Infatti, il regolamento in vigore, approvato dall’Amministrazione Provinciale, prevede che l’autocertificazione deve essere inoltrata all’Apea dall’impresa manutentrice o dall’utente.

Nel momento in cui, però, l’impresa dimentica di presentare l’autocertificazione della manutenzione effettuata è il cittadino a dover pagare la sanzione di €uro 77,50.

Queste vessazioni non possono essere consentite ed è per questo – ha concluso Marina Festa- che abbiamo fatto una precisa segnalazione al Presidente dell’Apea e aspettiamo una risposta.

DATE DI ACCENSIONE DEL RISCALDAMENTO

In base alle vigenti disposizioni di legge per i Comuni della Provincia di Matera sono state individuate tre distinte zone climatiche, C-D ed E, e per ogni zona il periodo di accensione degli impianti di riscaldamento.

Per la zona climatica C: Bernalda, Montalbano, Policoro e Scanzano il periodo di accensione va dal 15 novembre al 31 marzo, per numero 10 ore massimo giornaliero.

Per la zona climatica D: Aliano, Calciano, Cirigliano, Colobraro, Craco, Ferrandina, Garaguso, Grassano, Grottole, Irsina, Matera. Miglionico, Montescaglioso, Nova Sori, Oliveto Lucano, Pisticci POmarico, Rotondella, Salandra, San Giorgio Lucano, San Mauro Forte, Tricarico, Tursi, Valsinni il periodo di accensione va dal 1° novembre al 15 aprile, per numero 12 ore massimo giornaliero.

Per la zona climatica E: Accettura, Gorgoglione e Stigliano il periodo di accensione va dal 15 ottobre al 15 aprile, per numero 14 ore massimo giornaliero.

In caso di condizioni atmosferiche eccezionalmente avverse, si possono accendere i riscaldamenti, anche al di fuori dei periodi previsti per non oltre la metà delle ore massime giornaliere consentite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *