Aggredita a Bari la giornalista Rai Mariagrazia Mazzola

Voleva intervistare la moglie di un boss ma oltre al rifiuto ha ricevuto un violento schiaffo che l’ha fatta finire al pronto soccorso. È accaduto a una giornalista oggi pomeriggio a Bari, a poche decine di metri dalla parrocchia del Redentore dove proprio stamattina don Luigi Ciotti di Libera ha tenuto un incontro con gli studenti. Vittima dell’aggressione l’inviata del Tg1 Mariagrazia Mazzola. A schiaffeggiarla la moglie di Lorenzo Caldarola, la 44enne Monica Laera. La vittima ha raccontato di essere stata aggredita per il solo fatto di aver chiesto una intervista sulla storia criminale di alcuni componenti della famiglia Caldarola. La signora Laera, però, tramite i suoi legali, gli avvocati Giancarlo Chiariello e Attilio Triggiani, ha fatto sapere di aver solo allontanato la giornalista per un braccio dopo averla ripetutamente pregata di andare via perché in lutto. La cronista, accompagnata da don Francesco Preite, parroco del Redentore, ha dovuto far ricorso alle cure mediche. “Non sono stata insistente, piuttosto anglosassone, ma sono stata aggredita con un pugno-schiaffo sulla guancia sinistra”, ha detto la giornalista del Tg1.
“Apprendiamo con rabbia e sgomento dell’aggressione di Mariagrazia Mazzola, giornalista del Tg1 , mentre svolgeva il suo lavoro a Bari, nel quartiere Libertà mentre intervistata la moglie di un boss, per mano di persone attualmente non ancora identificate. Un atto gravissimo che non possiamo tollerare, non possiamo abbassare la guardia dinanzi a tale violenza.  Esprimo la mia solidarietà alla professionista, sono certo che le Forze dell’Ordine sapranno fare chiarezza e assicurare alla giustizia i responsabili di tale ignobile gesto”, lo dichiara Dario Stefàno in una nota al capolista al Senato al Collegio Plurinominale Puglia Sud.
“Tutta la mia solidarieta’ alla giornalista Mariagrazia Mazzola, aggredita vigliaccamente mentre svolgeva il suo lavoro per il servizio pubblico. Si tratta di un atto gravissimo che va fermamente condannato. La criminalita’ pensa ancora di poterla fare da padrona ma lo Stato c’e’ e la Puglia, terra democratica e ospitale, sapra’ isolare i violenti”. Lo afferma, con una nota, il presidente della Commissione per le Politiche Ue della Camera Michele Bordo, del Pd.
“Mariagrazia Mazzola stava svolgendo il suo lavoro quando è stata aggredita. A lei va la nostra totale vicinanza. Chi invece si è reso protagonista di una simile violenza deve sapere che ha contro tutta la comunità pugliese”. Lo dichiara il presidente della Regione Puglia, impegnato in queste ore a Bruxelles, appena appresa la notizia dell’aggressione della giornalista Rai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *