Aggredito autista dell’Amat a Taranto

Ha aggredito l’autista di un bus dell’Amat. E per farsi ragione lo ha colpito con un violento pugno in faccia. L’ennesima aggressione ad un conducente dell’Amat si è verificata ieri sera sulla linea 27, quella che collega il centro di Taranto alla frazione di San Vito. A scatenare l’ira dell’uomo la chiusura troppo repentina delle porte del pullman; dapprima la discussione degenerata in lite, con parole grosse e toni alterati, poi quel pugno sferrato al conducente. La vittima ha riportato lesioni all’occhio che ha richiesto l’intervento del 118, il trasferimento presso l’ospedale di Taranto per le cure, ed una prognosi di quindici giorni. Il passeggero è stato denunciato.
Ma l’episodio non è isolato: sono, infatti, 3 i casi di danneggiamenti, aggressioni e vandalismo compiuti ai danni di lavoratori e mezzi dell’Amat, l’azienda per la mobilità urbana di Taranto. Sempre nel pomeriggio di ieri, un bus che percorreva una strada del quartiere Tamburi è stato bersaglio del lancio di pietre da parte di persone non ancora identificate. Un sasso ha sfondato un vetro laterale senza provocare ferite ai passeggeri. Ieri mattina, infine, persone da identificare hanno distrutto il parcometro di via Bruno posto di fronte all’ingresso del padiglione Vinci dell’ospedale Santissima Annunziata. L’azienda ha presentato denuncia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *