Agricoltura e risorse idriche: attiva la Piattaforma on line

È disponibile la piattaforma on line per la gestione delle procedure di utilizzo della risorsa idrica in agricoltura. Lo rende noto il Direttore del Dipartimento regionale Agricoltura, Gianluca Nardone, il quale fa sapere che da oggi gli utenti a qualsiasi titolo di acque sotterranee e superficiali possono iscriversi al portale disponibile su www.sit.puglia.it
Il sistema telematico consentirà d’ora in poi una gestione snella ed efficiente di tutti i procedimenti legati all’utilizzo di acqua. “È un importante passo in avanti – sottolinea Nardone – utile non solo in questa fase di obbligatorio distanziamento sociale ma anche per il futuro perché ci consente di velocizzare e alleggerire le attività istruttorie e di evitare le documentazioni cartacee da presentare agli uffici della pubblica amministrazione.”
“La Piattaforma, sviluppata da InnovaPuglia Spa col coordinamento della Sezione regionale Risorse Idriche, sarà pienamente operativa dal 1° giugno 2020 e costituirà un canale diretto di comunicazione tra gli utilizzatori della risorsa idrica e le Amministrazioni competenti, che di conseguenza potranno avere un quadro sempre aggiornato e completo delle derivazioni in atto e dei quantitativi di acqua utilizzati per i diversi scopi a scala regionale. Il sistema telematico, inoltre, contribuirà ad arricchire il patrimonio informativo di conoscenza del territorio di cui la Regione Puglia oggi dispone con informazioni di particolare importanza. Sarà un ulteriore strumento per uno studio efficace ed efficiente della risorsa
idrica per un impiego sempre più sostenibile della stessa, specie in una regione, come la nostra, che ha delle forti criticità siccitose”.
Tutte le tipologie di utente possono richiedere l’accesso alla
Piattaforma (su http://www.sit.puglia.it/portal/portale_cis/Procedimenti) tramite il modulo reso disponibile sempre nella sezione Risorse Idriche del
portale www.sit.puglia.it , seguendo le modalità ivi descritte, attraverso il
‘Manuale d’uso’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *