Al via domani il Festival della Divulgazione

“Ogni ramo del sapere, dalla scienza dura all’arte, dalla letteratura alla cinematografia, dalla medicina al teatro interroga l’uomo e contribuisce allo sviluppo sociale, culturale ed economico dell’individuo e della società. Queste forme del sapere hanno necessità però di essere tutte, indistintamente, divulgate. E’ necessario sempre di più creare un ponte stabile di collegamento tra chi produce cultura e i suoi potenziali fruitori”. E’ il pensiero di Pierluigi Argoneto, l’ideatore e direttore del Festival della Divulgazione, che prenderà il via domani.
“Perché divulgare, facilitare – aggiunge Vania Cauzillo, Direttrice Artistica – è arte complessa che richiede studio, competenze e metodo al pari delle ricerche stesse. Ma i Festival spesso peccano di presunzione: si è convinti che due-tre giornate all’anno, sebbene significative, possano cambiare qualcosa. Non è così. Serve impegno costante, relazione con il territorio di riferimento e quello nazionale e approfondimento continuo sui temi ed esigenze reali”.
Per questo si è pensato, addirittura prima del Festival stesso, di costituire Re.A.Di.: la prima Rete delle Attività Divulgative sul territorio della regione Basilicata. Un network di Università, enti di ricerca, istituzioni culturali, fondazioni, che si impegnano, nella loro quotidianità, ad istituire pratiche e progetti di divulgazione dei loro contenuti che trovano un respiro negli appuntamenti annuali del Festival e che aprirà questa prima Edizione del Festival della Divulgazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *