Al via i lavori di completamento dell’arteria stradale tra Terranova del Pollino e San Lorenzo Bellizzi

Partono i lavori di completamento dell’arteria stradale montana che collegherà i comuni di Terranova di Pollino e San Lorenzo Bellizzi.
A finanziare i due chilometri incompleti situati nel territorio di Terranova di Pollino è l’ Ente Parco Nazionale del Pollino, cui un doveroso ringraziamento va al Presidente Domenico Pappaterra ed a tutto il consiglio direttivo che hanno reso possibile la realizzazione riconoscendone l importanza.
Un ringraziamento al Direttore in carica, Giuseppe Melfi e ai 2 dirigenti Giuseppe Milione e Ing. Arturo Valicenti.. il collegamento non solo è volto a collegare le due regioni del Parco, Basilicata e Calabria; ma anche alla valorizzazione dei due comuni collocati nel cuore del Parco più esteso d’Italia.
Il tratto di strada si collegherà a quello già concluso sul versante Calabro ( anche se i lavori fatti con 2 finanziamenti di quasi un milione di euro dimostrano già diverse lacune) dal comune di San Lorenzo, dove l’opera è stata realizzata con i fondi ministeriali e PSR Calabria.
L’opera, che rappresenta un vero e proprio volano per lo sviluppo economico del territorio, è stata promossa anche dalla comunità del Parco ed un ringraziamento va anche a tutta la comunità ed al suo presidente Renato Iannibelli.
Il tratto stradale infatti non solo consentirà una maggiore e sicura fruibilità dei residenti, ma anche l’arrivo di appassionati della natura, del turismo religioso, enogastronomico e di quello sportivo, come gli atleti che ogni anno già lo percorrono in mountain bike per raggiungere i percorsi della Pollino Marathon. Oltre a collegare L Alto Ionio Con la Sarmentana.
Soddisfatto il responsabile dell’associazione agricola territoriale eurocoltivatori Salvatore Mastrota.
Si realizza dunque, il simbolo storico del progresso del territorio, iniziato oltre 20 anni fa (dalle amministrazioni Tufaro per Terranova di Pollino e Pesce per San Lorenzo Bellizzi. )
Si apre così una cartolina per lo sviluppo economico del turismo e del benessere, in un luogo incontaminato in cui si può ammirare da vicino Timpa Falconara, i pascoli erbosi, il Pino Loricato le faggete, i geositi individuati su Terranova di pollino e riconosciuti dall’ UNESCO oltre alla bellezza degli orizzonti mozzafiato immersi nel cuore del Pollino Geopark, patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Salvatore Mastrota
responsabile territoriale dell’associazione Agricola Eurocoltori del Pollino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *