Al via la campagna abbonamenti per la stagione lirica a Matera

Il “Don Giovanni” di Mozart, “La Traviata” di Verdi e “Così fan tutte” di Mozart. Sono le tre opere liriche che verranno messe in scena al Comunale rispettivamente il 26 aprile, il 9 maggio e il primo giugno nell’ambito della prima edizione della stagione “Tempo di lirica” organizzata dalla Camerata delle Arti, da Lucania Arte Teatro, da Quadrum e dalla Fondazione Orchestra lucana in collaborazione con il Comune e la Provincia di Matera e la Regione Basilicata. L’iniziativa è stata illustrata stamane nel corso di una conferenza stampa che ha dato il via alla campagna abbonamenti.

“Da quando abbiamo deciso di lanciare la sfida di candidare Matera a Capitale europea della Cultura nel 2019 – ha detto il sindaco di Matera, Salvatore Adduce – abbiamo deciso di puntare l’attenzione sulle produzioni culturali piuttosto che sul consumo. E’ uno degli indicatori definiti dall’Unione europea considerato che non è più sufficiente proporre momenti di spettacolo senza alcuna finalità. Questa stagione lirica contiene tre produzioni che coinvolgono i professionisti del territorio in un’ottica regionale. Infatti, nei prossimi giorni, proveremo a ragionare con il sindaco e il presidente della Provincia di Potenza per costruire insieme a loro, partendo da questa iniziativa, una stagione lirica regionale”.

La direzione artistica porta la firma dei cantanti Enzo Dimatteo e Francesco Zingariello. “Siamo – ha detto Zingariello – due docenti del Conservatorio di Matera. E a un certo punto abbiamo alzato lo sguardo e abbiamo deciso di collaborare coinvolgendo i professionisti del territorio, a partire dalla Fondazione Orchestra Lucana e dalla società di comunicazione Quadrum. La Basilicata è una delle poche regioni a non avere una stagione lirica e pertanto, partendo dalle nostre risorse, abbiamo deciso di allestire questo cartellone che vede anche la collaborazione della Fondazione Katia Ricciarelli. Infatti, il Don Giovanni, grazie alla Fondazione Katia Ricciarelli, si esibirà prima alla Fiera di Verona e poi a Matera in un allestimento diretto dalla nota cantante e con i cantanti della stessa Fondazione”.

A sottolineare la collaborazione artistica fra le diverse realtà del territorio anche Enzo Dimatteo: “Siamo in un territorio che, grazie alla antica presenza del Conservatorio, è ricco di talenti. Pensiamo che questo cartellone possa diventare anche un trampolino di lancio per molti di loro. A tal proposito sarebbe molto utile riprendere il percorso del Luglio materano che tanto lustro ha dato alla città e alla regione”.

Franco Lisanti, presidente della Fondazione Orchestra Lucana, ha sottolineato come “la collaborazione fra le diverse associazioni sia un fattore imprescindibile per realizzare eventi capaci di lasciare qualcosa sul territorio e nel tempo. Anche in questo caso l’unione fa la forza e questa stagione lirica è testimone di un cambio di mentalità che porterà frutti positivi”.

Infine, il presidente del Consiglio provinciale, Aldo Chietera: “La provincia di Matera, nonostante i venti di chiusura che soffiano sull’ente, è fortemente interessata a sostenere questa iniziativa soprattutto perché riporta fra la gente un genere musicale erroneamente ritenuto di elite. Stiamo provando, per questa ragione, a portare il cartellone anche nei comuni della provincia di Matera”.

“Questa iniziative – ha concluso Adduce – devono trovare la strada per l’autofinanziamento. E in questo percorso anche i cittadini possono fare qualcosa, ad esempio, acquistando in anticipo biglietti e abbonamenti non solo per assistere a uno spettacolo, ma anche al fine di sostenere le iniziative utili a far crescere la dimensione culturale della città”.

Info e prevendita: Quadrum, via Lucana 87, Matera. Tel. 0835 – 334859.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *