Alla Puglia altri 113 milioni per nuove opere programmate dalla Regione

“Siamo soddisfatti. Abbiamo programmato interventi importantissimi per la Puglia che oggi finalmente ricevono il finanziamento che aspettavamo. Altri 113 milioni di euro per nuove opere infrastrutturali, tra cui il collegamento dell’aeroporto di Brindisi, che abbiamo appena ampliato, con la rete ferroviaria nazionale”. È il commento del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano all’approvazione da parte del Cipe del secondo Addendum al Piano Operativo Infrastrutture del Ministero Infrastrutture e Trasporti, relativo alla programmazione 2014-2020 del Fondo Sviluppo e Coesione, che prevede nuovi stanziamenti per la Puglia pari a 113,775 milioni di euro.

“60 milioni di euro sono per la costruzione del raccordo trasportistico tra l’aeroporto di Brindisi e la rete ferroviaria – spiega il presidente della Giunta – un intervento che renderà Brindisi uno snodo infrastrutturale strategico. Non ci sono molti aeroporti nel mondo che vantano raccordi diretti con le stazioni più importanti vicine. I benefici per i cittadini saranno enormi. E dal punto di vista turistico i vantaggi saranno esponenziali. C’è un lavoro enorme dietro questa programmazione, questo finanziamento premia il lavoro fatto dalla Regione sul potenziamento dei collegamenti aerei, l’attenzione agli scambi commerciali e la centralità della strategia complessiva sul turismo. I dati già sono in costante crescita, quest’opera, insieme alle altre finanziate che abbiamo programmato su tutto il territorio regionale, proietta la Puglia ancora più in alto e segnerà una rivoluzione nella logistica e nel trasporto dei cittadini pugliesi”
Alla Puglia sono stati assegnati 113,775 milioni di euro per le seguenti opere:

  • Strade: 15,5 milioni per la Tangenziale Est di San Severo (lotto 2) – tratto di collegamento con il casello autostradale ed il Km 650+500 della SS 16; 24,5 mil per il completamento funzionale e la messa in sicurezza SS 100.
  • Ferrovie: 4 milioni per la stazione ferroviaria S. Anna e sottopassaggio. Linea ferroviaria Bari-Lecce, tratta Bari Torre Quetta – Bari S.Anna; 60 milioni per il collegamento tra rete ferroviaria nazionale ed aeroporto di Brindisi.
  • Porti: 7 milioni per il Porto di Bari, per la realizzazione della cosiddetta camionale che permetterà di ridurre dalla zona del porto (viale di Maratona) il transito di camion
  • Dighe: 2,7 milioni per interventi per la sicurezza sismica e funzionale delle dighe esistenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *