Alluvioni, la giunta regionale attiva la Misura 126 del Regolamento CE

2,5 milioni di euro per il ripristino del potenziale produttivo delle imprese agricole danneggiate dall’alluvione del primo marzo 2011. E’ quanto prevede un bando approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’agricoltura Vilma Mazzocco, con il quale la Regione attiva, per la prima volta in Basilicata e tra le prime Regioni in Italia, la Misura 126 del Regolamento della Comunità Europea 1698/05.

“Il bando – spiega l’assessore Mazzocco – che si aggiunge ai precedenti provvedimenti messi in campo dalla Giunta regionale, prevede la concessione di aiuti nella forma del contributo in conto capitale sino ad un massimo di 150 mila euro per azienda. In particolare aggiunge Mazzocco – saranno oggetto di aiuto con percentuale variabile tra l’80 e il 50% degli interventi ammessi: la ricostituzione di impianti arborei e di allevamenti delle aziende ricadenti nei territori danneggiati, individuati con la delibera di Giunta regionale del 24 maggio del 2011. Per quanto riguarda il ripristino delle strutture aziendali fa notare Mazzocco – potranno essere ricostruiti gli impianti di produzione, stoccaggio, ricoveri bestiame, le strutture di protezione di coltivazioni, gli impianti di irrigazione, le recinzioni danneggiate o distrutte dalle calamità naturali del 18 febbraio del primo marzo 2011. Sono inoltre finanziate le attività di spietramento dei terreni agrari, laddove si dimostri la stretta connessione con l’evento calamitoso. Previsto ancora il ripristino di macchinari ed attrezzature, in sostituzione di quelli danneggiati o distrutti. Gli onorari per progettazioni, direzione lavori e consulenze sono nel limite massimo dell’8% degli interventi ammessi, o sino al 4%, nel caso il progetto di ripristino riguardi esclusivamente macchinari, attrezzature.

Le spese ammissibili – spiega ancora Mazzocco – devono essere riferibili temporalmente al periodo di vigenza del finanziamento. Con questo provvedimento – commenta l’assessore Mazzocco – la Regione aggiunge un atto concreto per il recupero del potenziale di produzione agricola danneggiate dalle alluvioni degli scorsi mesi . Le imprese agricole potranno ripristinare il patrimonio rurale danneggiato grazie alla concessione di un aiuto finalizzato ad ammortizzare i costi da sostenere per il ripristino delle strutture aziendali danneggiate. Per la prima volta in Basilicata attiviamo la Misura 126 nella convinzione che la Regione deve percorrere tutte le strade possibili per attenuare le sofferenze delle aziende agricole che a causa dell’alluvione hanno patito danni notevoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *