Antonio Calbi nominato direttore del Teatro di Roma

Il presidente Franco Stella è felice e nello stesso tempo amareggiato dalla nomina di Antonio Calbi a direttore del Teatro di Roma. “Nemo propheta in patria. Una espressione che sintetizza benissimo quanto è successo e sempre più spesso accade in questa bellissima e fragile terra. Ci lasciamo sfuggire i nostri talenti più meritevoli che poi emigrando trovano altrove riconoscimenti e incoraggiamenti importanti. Quella fuga dei cervelli di cui, l’ho sempre sostenuto, siamo corresponsabili. Così è stato anche per Antonio Calbi con il quale avevamo avviato un percorso, nel gennaio del 2011, a sostegno della candidatura di Matera a capitale europea della cultura nel 2019. Ricordo l’entusiasmo che ci aveva uniti nella decisione di lanciare il Prospettiva Matera 2019 – Un’azione di promozione e una visione per Matera Capitale Europea della Cultura, che avevano visto per il lancio dell’iniziativa la presenza dell’attrice Anna Galiena intervenuta proprio grazie a Calbi ideatore del progetto che prevedeva un autorevolissimo partèrre di 100 nomi di personalità della cultura italiana disposti a collaborare con noi.
Grandi idee, ma soprattutto concrete possibilità di dare al territorio una identità solida rispetto al contenuto e alla visione dell’intero progetto.”
“Antonio Calbi era il candidato perfetto per il ruolo di direttore del Comitato e, quando questa possibilità era venuta meno, ci siamo impegnati – ha ricordato il presidente Stella – perché gli venisse attribuito il ruolo di direttore artistico proprio in virtù del suo brillante curriculum. La sensibilità artistica e la grande professionalità di cui Antonio è portatore avrebbero potuto realizzare traguardi importanti per quella che oggi rischia di essere la sfida di pochi. La speranza, ultima chance di una storia che si sta perdendo per strada, è che gli stessi riscontri che ha ottenuto il direttore Calbi a Roma possano ottenerli i suoi omologhi a Matera per la sida del 2019.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *