API-Bas SpA, Cifarelli e Pittella: “Danno e beffa serviti”

“Quali sono, ad oggi, le ragioni per le quali il dott. Giuseppe Fasana, nominato con D.G.R. n.151/2021, non ha ancora accettato l’incarico di Liquidatore del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza e quali sono le motivazioni della mancata costituzione, da parte della Giunta regionale, della società per azioni denominata Aree Produttive Industriali Basilicata S.p.A (API-Bas S.p.A.) nei termini previsti dall’art.1, comma 1, della L.R.n.7/2021 sono i quesiti che abbiamo rivolto con una interrogazione consiliare al Presidente Bardi e all’Assessore Cupparo.” E’ quanto dichiarano i componenti del gruppo consiliare di Basilicata del Partito Democratico di Basilicata, Roberto Cifarelli e Marcello Pittella.
    
“Ci risulta – continuano i Consiglieri PD – che il dott. Giuseppe Fasana a distanza di quasi un mese dalla nomina non abbia ancora sottoscritto  il disciplinare recante le condizioni di incarico, termini e modalità della procedura liquidatoria e quindi non si capisce come la Regione intenda garantire il funzionamento del Consorzio, senza “ testa” oramai da più di tre mesi e, per esempio, il percepimento degli stipendi ai dipendenti del Consorzio stesso.
La sensazione – che auspichiamo l’assessore ed il Presidente Bardi possano chiarire presto – è che, approvata la Legge, la questione del Consorzio Industriale di Potenza sia tutt’altro che risolta.
Da parte nostra – concludono i consiglieri – continueremo a vigilare affinché  sia tutelato il futuro dei lavoratori e delle imprese coinvolte.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *