Approvato all’unanimità il rendiconto di gestione 2013

“Un risultato emblematico – ha dichiarato il presidente della Provincia e assessore alle Finanze, Franco Stella – che testimonia la coesione della Maggioranza, la sensibilità della Minoranza, la sinergia tra giunta e consiglio e la capacità politico-amministrativa dell’Ente di superare ostacoli significativi. Una unità che ha visto tutti operare nell’esclusivo interesse del territorio superando momenti di estrema difficoltà e quelle divisioni partitiche che rientrano nel normale gioco delle parti.”
La Provincia ha proseguito, come negli anni precedenti, la propria attività elaborando azioni e interventi di rigore e contenimento delle risorse attribuite per il funzionamento delle strutture interne al fine di liberare risorse a favore del territorio.
“In particolare, – ha evidenziato il presidente della Provincia, Franco Stella – i vincoli relativi al patto di stabilità e di contenimento generale della spesa pubblica, così come già evidenziato in altre occasioni, hanno rappresentato e rappresentano la maggiore criticità gestionale per l’impatto importante sulle dinamiche finanziarie. Proprio in un momento così difficile, dove le necessità sociali ed economiche complicano sensibilmente la situazione già disagiata del territorio, sarebbe stato importante, invece, potenziare gli investimenti per dare risposte concrete.”
I vincoli hanno inciso nei settori del trasporto pubblico locale, della viabilità, dell’ambiente e della edilizia scolastica dove si sono moltiplicate le esigenze.
Sotto il profilo strettamente finanziario la Provincia ha dovuto attuare azioni volte a recuperi progressivi dal lato delle entrate e alla riduzione delle spese correnti di sviluppo e gestione, al fine di mantenere gli equilibri di bilancio e consentire l’impegno sulla spesa in conto capitale. La Provincia di Matera, ha approvato il bilancio di previsione 2013 e il bilancio pluriennale 2013/2015 rispettando le regole che disciplinano il patto di stabilità Interno 2013. Le risultanze finali correlate al conseguimento dell’obiettivo programmatico di rispetto del patto di stabilità Interno 2013 sono le seguenti:
– obiettivo programmatico annuale saldo finanziario 2013: + 3.139
– saldo finanziario al 31 dicembre 2013: + 3.808
– differenza: + 669
Il rendiconto di gestione 2013 chiude con un avanzo di amministrazione di. 7.992.992,92 euro, di cui vincolato 1.688.583,30. La gestione dell’anno 2013 ha dovuto tener conto della ulteriore riduzione, pari a 4.120.858,00 euro, del fondo statale sperimentale di riequilibrio.
Nell’anno 2013, non è stato riconosciuto alcun debito fuori bilancio. Inoltre, si è provveduto, nel corso del 2013, all’applicazione dell’avanzo di amministrazione per il finanziamento di spese in conto capitale per un importo di 6.593.000,00 euro, di cui:
1) €. 1.800.000,00= per lavori di ricostruzione di 2 ponti e della riparazione del ponte crollato sulla s.p. ex SS 176 (a seguito dei danni causati da avversità atmosferiche);
2) €. 3.000.000,00= per altri interventi su varie strade provinciali;
3) €. 1.200.000,00= per interventi relativi all’edilizia scolastica;
4) €. 473.000,00= per altri interventi (sala operativa protezione civile, recupero palazzo Nugent di Irsina e la piattaforma logistica per la commercializzazione dei prodotti ortofrutticoli);
5) €. 120.000,00= per accantonamenti afferenti debiti fuori bilancio.
Nella gestione dell’anno 2013, sono stati previsti n. 36 interventi sulla viabilità provinciale, per un importo complessivi di 20.000.000,00 euro, rivenienti dell’Accordo di Programma Quadro “AIMT Interventi per la tutela e la salvaguardia della viabilità a livello provinciale – Matera” sottoscritto dal Ministero dello Sviluppo Economico, dalla Regione Basilicata e dalla Provincia di Matera (Fondo di Sviluppo e Coesione 2007-2013).
“Nonostante le innumerevoli difficoltà e gli ostacoli derivanti da una strategia messa a punto dal governo centrale volta a depotenziare l’efficacia dell’azione dell’Ente, ormai considerato inutile, – ha proseguito il presidente Stella – la Provincia anche per l’anno 2013 è riuscita a rispettare il patto di stabilità grazie alle politiche di razionalizzazione messe in atto e alle convenzioni con istituti bancari per la cessione del credito prosoluto. Una capacità gestionale, frutto di una condivisione politica che ha saputo tenere insieme maggioranza e minoranza, che dimostra come la spesa pubblica possa essere razionalizzata evitando scorciatoie demagogiche e facili capri espiatori.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *