Approvato il Piano di assestamento forestale delle proprietà silvopastorali

L’approvazione da parte del Consiglio Comunale di Rotondella del Piano di assestamento forestale delle proprietà silvopastorali del centro jonico rappresenta un momento di rilevante importanza per la politica forestale lucana ed in particolare della provincia di Matera. Il patrimonio boschivo di proprietà dei Comuni, afferma Carmine Cocca Presidente della Federazione Regionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e Forestali di Basilicata, possiede oggi numerose vulnerabilità che si alternano ad interventi di eccellenza messi in atto da alcune amministrazioni comunali negli scorsi anni. Il nostro territorio vive una “tradizione forestale” che affonda le radici in secoli di storia. Pertanto, continua Cocca, bisogna prendere atto che vi sono risorse forestali da tutelare per mettere in campo azioni di riqualificazione delle aree degradate e interventi di prevenzione dagli incendi boschivi che devono concretizzarsi al di fuori della stagione estiva dove, purtroppo, tutte le risorse umane vengono impegnate nelle azioni di spegnimento. Si spera, conclude Carmine Cocca, che le amministrazioni che non lo abbiano ancora fatto, possano prendere ad esempio quanto di positivo è stato già messo in campo utilizzando i fondi regionali destinati al settore forestale e promuovendo i tanto attesi piani di assestamento di cui il nostro territorio ha bisogno. In tal modo, grazie all’apporto di professionisti dottori Agronomi e Forestali, sicuramente assisteremo ad un minor impatto degli incendi boschivi nel periodo estivo e a un inverno più sicuro soprattutto nel “versante” delle frane e degli smottamenti che minacciano molte aree del territorio della provincia di Matera e fanno lievitare la spesa pubblica per interventi di risanamento. Per tale ragione bisognerà continuare nell’azione collettiva necessaria ad individuare i giusti investimenti nel settore forestale per evitare dispendiose azioni di risanamento e di contenimento delle emergenze. Un plauso, infine, al Comune di Rotondella per l’esempio e il coraggio avuto nell’affrontare le questioni forestali che, principalmente in periodo elettorale, portano molte critiche da parte dei non addetti ai lavori soprattutto laddove ci si propone di utilizzare i boschi per garantire la rinnovazione e la stabilità dei versanti con risultati che saranno visibili a distanza di almeno un decennio. Si spera che vi sia una leale e qualificata azione di partecipazione della cittadinanza con osservazioni e proposte di carattere tecnico finalizzate realmente alla salvaguardia della qualità ambientale.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *