Arbitro controversie Consob condanna Intesa Sanpaolo a risarcire una risparmiatrice pugliese

L’Arbitro per le controversie finanziarie della Consob ha condannato la banca Intesa Sanpaolo a risarcire circa 100 mila euro a una pensionata della provincia di Bari. La donna, dal 2009 al 2014, aveva acquistato azioni di Veneto Banca attraverso Banca Apulia, ora incorporata in Intesa Sanpaolo; l’istituto di credito veneto controllava la ex Banca Apulia, successivamente messo in liquidazione coatta amministrativa. Il crack di Veneto Banca, le cui azioni arrivarono a quotare anche oltre 40 euro per poi precipitare a zero euro, determinò l’azzeramento dei risparmi di molti cittadini. L’Arbitro Consob ha accolto le contestazioni della risparmiatrice, che lamentava il mancato rispetto da parte della banca degli obblighi di informazione sulle caratteristiche delle azioni e sulla inadeguatezza dei titoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *