Arrestate a Bari tre persone vicine al clan Strisciuglio-Campanale

Gli agenti della Squadra Mobile della Polizia di Stato hanno arrestato all’alba tre persone ritenute contigue al clan Strisciuglio-Campanale, in quanto ritenute responsabili di un agguato avvenuto nel quartiere San Girolamo di Bari, all’alba dell’11 maggio scorso nel quale rimase ferito con colpi di arma da fuoco Michele Loseto, con piccoli precedenti per furto.
Secondo gli investigatori, l’episodio rientra nella guerra tra clan rivali: da una parte gli Strisciuglio e i Campanale, dall’altra i Capriati, impegnati nella conquista del potere criminale a San Girolamo. Un ferimento ritenuto particolare perché la vittima fu costretta a mettersi in ginocchio, in segno di sottomissione, prima di essere colpita da proiettili d’arma da fuoco alla gamba sinistra. L’uomo fu soccorso dagli operatori del 118 e trasferito all’ospedale San Paolo dove agli investigatori la vittima non fu in grado di fornire notizie utili all’identificazione dei suoi aggressori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *