Arrestate due persone a San Severo con l’accusa di prostituzione

Due cittadini bulgari, marito e moglie, sono stati arrestati presso il proprio domicilio dai Carabinieri della Compagnia di San Severo dopo aver costretto alcune loro connazionali a prostituirsi. Gli accertamenti dei militari dell’Arma sono scattati dopo la denuncia di una giovane, costretta a prostiruirsi lungo le strade della campagna sanseverese. La ragazza, insieme ad altre connazionali, sarebbe stata costretta a “battere” e avrebbe abortito 7 volte nel giro di pochi anni.
Stando a quanto ricostruito, la coppia costringeva le donne a restare sulla strada fino a quando non guadagnavano le somme di denaro ritenute sufficienti per quella giornata di lavoro. Soldi che le ragazze erano costrette a consegnare per intere ai due aguzzini, senza avere neppure la possibilità di un pasto caldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *