Arrestato infermiere nel carcere di Taranto per spaccio di droga

Un infermiere dell’Asl di Taranto di 52 anni, residente a Manduria, e che presta servizio presso il carcere della città ionica, è stato arrestato e posto ai domiciliari perché sorpreso mentre introduceva droga all’interno della Casa Circondariale di via Magli. L’uomo aveva nascosto in un flacone di doccia-shampoo, 11 involucri contenenti circa 28 grammi di marijuana.
Gli uomini del Reparto di Polizia Penitenziaria di Taranto, assieme al comando diretto dal Commissario Giovanni La Marca e dal Direttore dell’Istituto Stefania Baldassari, con l’ausilio del distaccamento Cinofili Antidroga dei ‘Baschi azzurri’ ha permesso di cogliere l’uomo sul fatto: C.F. (le iniziali dell’infermiere mandriano, ndr) è stato segnalato grazie all’infallibile fiuto del cane Vera, appena entrato nei reparti detentivi; così, dopo il controllo, gli agenti hanno scoperto la droga nascosta all’interno del flacone. L’infermiere è stato arrestato con l’accuso di spaccio di sostanze stupefacenti, con l’aggravante di aver commesso il reato all’interno di un penitenziario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *