ASL di Bari, gestione Intraospedaliera del Trauma Maggiore: la Formazione non si ferma, due giorni di aggiornamento

L’emergenza Covid non ferma la formazione negli Ospedali baresi. In modo particolare per garantire la massima assistenza per tutte le principali emergenze, tra queste quelle traumatiche. In questo contesto l’Ospedale “Di Venere” gioca un ruolo da protagonista, essendo stato individuato quale Centro Trauma Zonale dotato di Neurochirurgia (responsabile il dott. Bruno Romanelli), Ortopedia (responsabile il dott. Vincenzo Caiaffa), Rianimazione (responsabile il dott. Claudio Petrillo) e numerose altre branche chirurgiche specialistiche, che consentono la gestione ottimale dei pazienti traumatizzati. E’ dunque fondamentale studiare percorsi idonei, dal punto di vista della logistica e degli specialisti coinvolti, ma anche aggiornare e formare i diversi profili professionali nell’ottica dell’approccio multidisciplinare che qualifica la Rete Trauma e tutte le sue articolazioni. Per questo il prossimo 30 e 31 marzo, il Centro di Formazione della ASL Bari di Noicattaro ospiterà un corso di formazione – teorico e pratico – rivolto a medici ed infermieri dell’area dell’emergenza, dal titolo: “Gestione Intraospedaliera del Trauma Maggiore”.

Responsabile scientifico del corso è il dott. Loris Cristofoli, referente del Trauma Team dell’Ospedale Di Venere; coordinatrice dei corsi di formazione la dott. Franca Errico. I percorsi di formazione, organizzati dalla Unità operativa Formazione della ASL (diretta dal dott. Edoardo Altomare) per il personale ospedaliero, vengono assicurati nel rigoroso rispetto delle norme anti-Covid; regole particolarmente rigide per i corsi di aggiornamento obbligatori in materia di emergenza, tra i pochi possibili in presenza, i quali vengono svolti con un numero ridotto di partecipanti in modo da garantire la massima sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *