Asl Lecce condannata al risarcimento dopo un errore durante un parto

Un milione di euro. E’ questo è il risarcimento disposto in favore dei genitori di un minore, nato 6 anni fa presso l’ospedale di Scorrano, e che dovrà essere corrisposto dall’Azienda Sanitaria Locale di Lecce condannata con una sentenza emessa lo scorso 25 ottobre, ed a causa di un presunto errore da parte dei medici durante il parto di una donna di Trepuzzi. Ad accogliere la domanda dei genitori, rappresentati dagli avvocati Leonardo Tarantini e Tommaso De Vitis, il giudice unico della Prima sezione del Tribunale Civile di Lecce, la dottoressa Alessadra Cesi, che dopo aver acquisito la relazione del consulente tecnico d’ufficio medico-legale ha ritenuto fondata la richiesta risarcitoria, disponendo così un risarcimento danni da responsabilità medica. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *