Assemblea Elettiva della Diocesi di Tricarico

La Diocesi di Tricarico in assemblea domenica 20 marzo, nel salone della parrocchia Madonna di Pompei di Garaguso scalo, per rinnovare le cariche del Consiglio diocesano di Azione cattolica. Erano presenti il Vescovo della Diocesi, monsignor Vincenzo Orofino, la presidente diocesana uscente, Giuseppina Piliero e Michele D’Avino, membro dell’equipe nazionale del settore giovani e coordinatore della commissione per il sussidio annuale dei giovani e quella del bene comune. La mattina, si sono susseguite le relazioni con il dibattito finale, mentre il pomeriggio si sono svolte le votazioni. Aprendo l’incontro, monsignor Orofino ha detto che la presenza di fedeli laici aderenti all’Azione cattolica è fondamentale per la diocesi, sia per quanto riguarda il compito formativo, sia per l’aspetto più specificamente missionario e li ha invitati a uscite dalle “sacrestie” per immergersi nella società come testimoni credibili e costruttori della civiltà della verità e dell’amore. Michele D’Avino poi, nella sua relazione, ha specificato che “i laici di Azione cattolica sono, innanzi tutto, uomini e donne innamorati di Gesù, che portano la luce di Gesù nelle cose di tutti i giorni, che desiderano conformare la propria vita a Lui”. Per questo motivo, ha continuato D’Avino, l’Ac, affrontando il tema dell’educazione, in vista della prossima assemblea nazionale, non ha potuto fare a meno di legare questo tema all’amore per la vita. La presidente uscente Giuseppina Piliero, invece, relazionando sulla vita associativa dell’ultimo triennio, ha, innanzi tutto, messo in evidenza il lieve calo delle adesioni di quest’anno all’Azione cattolica, circa 50 unità in meno, rispetto allo scorso anno associativo, individuando la causa nei fattori demografici, legati all’età mediamente alta dei nostri aderenti ma anche in un atteggiamento reticente di parecchie realtà parrocchiali nel partecipare alle iniziative diocesane che, sicuramente, impoverisce e chiude in se stessi, non favorendo il ricambio generazionale e, in alcuni casi, preludio della fine. Ha anche denunciato l’esasperato attaccamento all’incarico associativo e le diverse associazioni incomplete che, il più delle volte, mancano del settore giovani. Infine, ha parlato delle numerose iniziative svolte in questi tre anni in termini di convegni, esperienze giovanili, campi-scuola estivi e pellegrinaggi. Il pomeriggio si sono svolte le votazioni per i vari settori. Per la Presidenza, sono risultati eletti Giulia Leontino di Tricarico, Gerardo Nardozza di Corleto Perticara, Giuseppina Piliero di San Mauro Forte e Grazia Vignola di Grassano. Per il Settore adulti, gli eletti sono stati Felicia Dipierro di San Mauro Forte, Anna Maddaluno di Corleto Perticara, Angelo Soldo di Grassano e Sergio Toscano di Tricarico. Per il Settore giovani, sono stati eletti Domenica Capobianco di Albano di Lucania, Leonardo Dirago San Mauro Forte, Vincenzo Rago di Tricarico e Rocco Valluzzi di Campomaggiore. Infine, per il Settore ragazzi (Acr), eletti Margherita Bonelli di Grassano, Antonella Genchi di Grassano, Teresa Perriello di Campomaggiore e Carmela Picardi di Tricarico. Tutti questi nomi saranno comunicati al Vescovo che nominerà il presidente diocesano dell’Azione cattolica e i responsabili diocesani dei settori.

Vito Sacco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *