Attivati 6 tirocini in Basilicata nell’ambito del programma “Crescere in Digitale”

Sono sei i tirocini attivati nell’ambito del programma “Crescere in Digitale”, attuato da Unioncamere in collaborazione con Google, attraverso le Camere di commercio aderenti e promosso dall’Anpal, a valere sulle risorse del Programma Operativo Nazionale “Iniziativa Occupazione Giovani”. Il corso di informatica – è scritto in una nota – ha permesso ai tirocinanti “di incontrare imprenditori desiderosi di migliorare la propria presenza online, grazie al prezioso lavoro di matching realizzato dalla Camera di Commercio della Basilicata”.
I tirocinanti, in questi sei mesi, percepiranno un compenso di 500 euro al mese a carico del progetto, mentre le aziende avranno l’opportunità a costo zero – di inserire gratuitamente in organico giovani motivati e con competenze digitali. “Gli ultimi dati Istat – ha detto il presidente della Cciaa della Basilicata, Michele Somma -hanno certificato solo qualche giorno fa una situazione molto pesante per il mercato del lavoro, fortemente condizionato dalla pandemia in corso e da difficoltà ormai strutturali. Con Crescere in Digitale le Camere di Commercio diventano invece attori in grado di aprire spiragli di futuro ai ragazzi, consentendo alle aziende di coltivare la cultura della digitalizzazione. Da soli, tuttavia, non possiamo fare molto: c’è bisogno, oggi più che mai, di fare sistema tra Enti e organizzazioni che sui territori operano sul tema del lavoro e dei giovani. La sfida è molto complessa e ha bisogno di un raccordo sinergico e operativo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *