Attori imprenditoriali e attori sociali in un importante convegno a Taranto sulla Z.E.S. Jonica

Nota dell’assessore allo Sviluppo Economico, Mino Borraccino: “In qualità di Assessore allo sviluppo Economico, ho organizzato per il prossimo 12 luglio, un convegno su “Z.E.S. JONICA – Sviluppo, Porto, Aeroporto, Imprese, Occupazione”. All’iniziativa, che avrà luogo a partire dalle 10.30 nel Centro Congressi della Camera di Commercio di Taranto, sono stati invitati i Sindaci della Provincia, i Sindacati, le Associazioni datoriali e gli Ordini Professionali. “Oltre all’intervento del sottoscritto, sono previsti quelli del Presidente della Regione, Michele Emiliano, di Giovanni Gugliotti, Presidente della Provincia, di Rinaldo Melucci, Sindaco di Taranto, di Luigi Sportelli, Presidente della Camera di Commercio e di Sergio Prete, Presidente dell’Autorità Portuale. “Come è noto, i primi di giugno è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, che ha istituito formalmente la Z.E.S. interregionale jonica. Ora si apre la fase decisiva, quella cioè in cui le imprese e le loro organizzazioni datoriali, le organizzazioni sindacali, gli amministratori locali e, più in generale, l’opinione pubblica dovranno saper cogliere la grande opportunità rappresentata dai benefici in termini fiscali e di semplificazione amministrativa che questo strumento comporta. “A questo scopo, va precisato che quello del 12 a Taranto è il primo di una serie di incontri territoriali che questo Assessorato intende promuovere per illustrare gli aspetti più importanti della Z.E.S., come la sburocratizzazione delle procedure, le agevolazioni fiscali per le imprese, e in generale i vantaggi a disposizione di un territorio di ben 1.518 Kmq che comprende Taranto, Martina Franca, Massafra, Mottola, Statte, Carosino, Faggiano, Francavilla Fontana e Grottaglie, oltre ai comuni della Basilicata.
“Il Piano di Sviluppo Strategico Z.E.S. Puglia e Basilicata – reso possibile per legge dalla presenza del porto di Taranto e dell’aeroporto di Grottaglie e arricchito dal Centro intermodale di Francavilla Fontana – delinea le prospettive di sviluppo prevedibili sia per la Puglia che per la Basilicata, individuando i numerosi settori che ne beneficerebbero, dall’agroalimentare, alla logistica, dalla meccanica e la navalmeccanica al settore aeronautico, dal mobilio al commercio e alle costruzioni. “Non va sottovalutato, inoltre, lo specifico interesse che può suscitare la Z.E.S. per la Cina e per la cosiddetta “Nuova via della seta”. “Ora si tratta di mettere in campo uno sforzo corale per realizzare al meglio le opportunità rese possibili da questa grande novità. Le risorse e le agevolazioni ci sono: gli attori sociali sono chiamati ad approfittarne, sviluppando linee di crescita e opportunità occupazionali. La politica, e in particolare questo Assessorato, darà il suo contributo, mettendo in atto misure di aiuto mirate e cofinanziando le buone iniziative imprenditoriali. “Ho fiducia che il convegno avrà effetti positivi, perché tutti gli attori coinvolti hanno piena consapevolezza che Taranto non può più aspettare e non può farsi sfuggire un’occasione così importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *